foto_bollette

Come risparmiare sulle bollette di casa

Tasse, rette, bollette…sono poche le famiglie che riescono a far quadrare i conti a fine mese. Con stipendi sempre più bassi, tasse in crescita, benzina alle stelle, l’aumento di acqua, luce, gas pesa ancora di più sul bilancio familiare. Fortunatamente, se in merito alle tasse non c’è nulla da poter fare, per quanto riguarda le bollette sì. Ci sono alcuni piccoli accorgimenti che alla fine del mese daranno i propri risultati perché permetteranno alle famiglie di risparmiare qualcosa sulle bollette.

Per quanto riguarda la luce e la corrente in generale, ci sono alcuni consigli da seguire per risparmiare.

Bisogna scegliere lampadine a basso consumo e a led per consumare meno energia. Ci si deve ricordare di spegnere le luci quando si esce da una stanza o quando si esce di casa. Se si sta guardando la tv non occorre tenere la luce accesa e il giorno basta aprire la finestra per far entrare la luce naturale, senza bisogno di consumare energia.

Inoltre è opportuno staccare dalla corrente i caricabatterie quando non si devono utilizzare più, cercare di non fare lavatrici o lavastoviglie vuote ma mettere sempre quante più cose possibili. Per quanto riguarda la televisione bisognerebbe evitare di tenerle tutte accese in camere diverse, ma guardare la stessa (soprattutto se si sta vedendo lo stesso programma).

Per risparmiare bisognerebbe proprio evitare di avere uno scaldino elettrico perché consumano moltissimo. Quando si comprano elettrodomestici nuovi bisogna cercare di scegliere nuovi modelli che hanno una resa maggiore e un consumo più basso. Solitamente i contratti stipulati con le aziende prevedono una fascia bioraria: durante questa fascia che solitamente va dalle 19 di sera alle 8 di mattina i consumi sono più bassi. Sarebbe quindi opportuno fare lavatrici, lavastoviglie e utilizzare altri elettrodomestici in questo orario.

Per risparmiare sul gas bisogna abbassare la temperatura della caldaia e controllare che nei termosifoni non ci siano residui di aria. Sicuramente una stufa o un camino riducono di molto il consumo di gas all’interno della casa. Per quanto riguarda l’acqua ci sono poche accortezze da seguire poiché è un bene essenziale che non si può non utilizzare: bisognerebbe comunque prestare molta attenzione a come si utilizza.

Quando si lavano i piatti invece di lasciar scorrere l’acqua per tutta la durata si può riempire una vaschetta dove insaponarli e poi sciacquarli nell’altra senza bisogno di non chiudere mai il rubinetto. Allo stesso modo quando ci si fa la doccia si dovrebbe chiudere l’acqua quando ci si insapona per risparmiare qualche litro.