foto_neonati_thailandia_coronavirus

Come piccoli astronauti, i neonati con lo scudo facciale per proteggerli dal virus

Coronavirus, lo scudo protettivo per i piccoli neonati

Sono stati ribattezzati ‘piccoli astronauti’, ricoperti da uno scudo protettivo e copertine colorate per cercare di limitare il contagio da coronavirus. Parliamo di alcuni neonati le cui foto, scattate in un ospedale della Thailandia, stanno facendo il giro del web. I medici infatti hanno deciso di proteggere in questo modo particolare, ma assolutamente sicuro, le decine di bambini che ogni giorno vengono al mondo ai tempi del COVID-19.

Le tenerissime immagini

Negli scatti, che sono diventati immediatamente virali, si vedono i bimbi appena nati indossare un caschetto trasparente e delle copertine colorate. Le luci soffuse della sala contribuiscono a farli assomigliare ancor di più a dei piccoli astronauti.

foto_neonati_coronavirus_thailandia
Foto: AP

Leggi anche: Coronavirus, morta una bimba di 5 anni con patologie pregresse

foto_neonati_thailandia
Foto: AP

Le norme attuate in Thailandia

Anche in Thailandia, come nel resto del mondo, l’emergenza legata alla pandemia globale è molto seria. Ecco perché il premier Prayuth Chan-ocha ha disposto un coprifuoco notturno, nel tentativo di limitare quanto più possibile il contagio dal coronavirus.

Diamo la priorità alla salute rispetto alla libertà. Potremmo non sentirci a nostro agio come prima, ma tutti abbiamo bisogno di adattarci per sopravvivere e avere responsabilità sociale, in modo da poter superare questa crisi

ha fatto sapere.

Paese bloccato fino al 30 aprile

Il coprifuoco riguarda tutta la popolazione thailandese – fatta eccezione per il personale medico – ed è in vigore dalle 22 di sera alle 4 del mattino. Intanto, tutto il Paese è stato dichiarato in stato d’emergenza almeno fino al 30 aprile.

foto_coronavirus_bambini

Leggi anche: Gemellini nascono durante la pandemia: li chiamano “Corona” e “Covid”

Chiusi in tutte le città scuole, centri commerciali, palestre, bar, ristoranti. Vietati assembramenti e incontri in luoghi pubblici tra persone: nel caso in cui le normative non venissero rispettate, sono previste dure sanzioni fino a due anni di reclusione in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *