foto_osteopatia

Come curare il reflusso gastroesofageo dei neonati con l’osteopatia

Il reflusso gastroesofageo è uno dei disturbi che più frequentemente colpisce i neonati e angoscia i neogenitori. Nonostante il problema tenda a risolversi spontaneamente, nelle forme croniche si è costretti a ricorrere ai farmaci e procedere con la sospensione dell’allattamento. Il reflusso in forma non patologica, tuttavia, non comporta necessariamente l’utilizzo di medicine: un trattamento particolarmente efficace, e indicato in questi casi,è il massaggio osteopatico.

L’osteopatia è una medicina non convenzionale che, pur avvalendosi delle conoscenze mediche tradizionali, non si avvale dell’ausilio di farmaci e mira alla risoluzione di disturbi che interessano l’apparato neuro-muscolo-scheletrico, cranio-sacrale e viscerale. Sebbene non sia da intendersi come sostituta alla medicina, in quanto non tratta forme patologiche, l’osteopatia aiuta ad evitare che situazioni di malessere generale sfocino in qualcosa di più grave.

Come procedere per risolvere il problema del reflusso? rivolgetevi innanzitutto, al vostro osteopata di fiducia , o fatevene consigliare uno dal vostro medico, e illustrate dettagliatamente il problema. Si procederà, quindi, con alcune sedute nelle quali l’osteopata, attraverso leggere manipolazioni, allevierà le tensioni sugli elementi che impediscono un corretto funzionamento della fase digestiva.

Durante la manipolazione l’osteopata interviene su diverse parti del corpo: alla base del cranio per alleviare la compressione del nervo vago, in mezzo alle scapole e sull’addome per attenuare le tensioni della parete gastrica, del diaframma e della parte bassa dell’esofago.

Particolarmente tollerato dai bambini e privo di effetti collaterali, il massaggio osteopatico porta, nella maggior parte dei casi, ad ottimi risultati. Generalmente sono necessarie due o tre sedute per i primi risultati e non molte di più per risolvere i problemi.

Infine, è importante sapere che, abbinando alle sedute osteopatiche alcuni accorgimenti posturali, come tenere il bambino in posizione più verticale durante l’allattamento e durante la digestione, i risultati non tarderanno ad arrivare. Parola di mamma.

Silvia Valerio

massaggio massaggio_cranio massaggio_osteopatia reflusso
<
>