foto_clio_make_up

Clio Make Up incinta: “Non è stato facile, ho avuto un aborto spontaneo”

Clio Zammatteo, truccatrice, conduttrice e blogger italiana, ha annunciato alle sue fan di essere incinta. Clio ha condotto il programma televisivo Clio Make Up, in onda su Real Time dal 2012 al 2013. La trentaquattrenne ora vive in America con suo marito Claudio, sposato nove anni fa. La blogger ha dato la notizia della sua gravidanza sui social network. Per la precisione su Instagram, con una foto dove stringe tra le braccia un palloncino rosa con la scritta Baby Girl, e su Youtube con un video che mette in mostra il pancione.

Clio di Clio Make Up è incinta

La youtuber ha annunciato alle sue fan di essere incinta già da 21 settimane ed il suo palloncino colorato con la scritta rosa lascia ben intuire che è in dolce attesa di una femminuccia. Clio vive a New York con suo marito ed è proprio nella Grande Mela che darà alla luce la sua bambina. La truccatrice ha scelto di partorire all’estero per dare la doppia cittadinanza a sua figlia ma non nega di avere paura. La sua paura è legata soprattutto alla lontananza da casa e dalla famiglia.

Clio è incinta da poco più di 5 mesi, ma ha affermato che ha voluto aspettare per annunciare la bella notizia in quanto timorosa dopo l’aborto spontaneo avvenuto nel 2015. La truccatrice ha raccontato alle sue followers il triste episodio avvenuto a Natale di due anni fa, quando era in Italia per le feste. Da quel momento, lei e suo marito hanno provato ad avere altri figli, senza riuscirci fino a qualche mese fa.

Clio Zammatteo parla dell’aborto subito prima della nuova gravidanza

“Non chiedete mai a una donna quando farà un figlio. È una domanda che non si fa. È una cosa personale. Noi ci abbiamo messo tanto. A ottobre del 2015 ero rimasta incinta e a Natale di quell’anno, mentre ero in Italia, proprio due giorni prima di Natale, ho avuto un aborto” ha confidato la Zammatteo.

“È stato bruttissimo e da lì ci abbiamo provato per tantissimi mesi. È passato quasi un anno prima di riuscirci di nuovo. Quindi è una domanda personale e che può far male. È una domanda che non dovrebbero rivolgerti, perché ci sono anche tante persone che conosco che non vogliono avere figli e questo non vuol dire che siano donne a metà o che la famiglia valga di meno. In due, in tre o in quattro, l’importante è volersi bene” ha poi aggiunto.