foto_bimbe_con_smalto

Che smalto scegliere per le bambine

E’ sempre più frequente vedere bimbe molto piccole con le unghie delle manine pitturate di smalto. In una società come la nostra in cui “apparire”, conta più dell'”essere”, il mondo dei più piccoli non resta indifferente alle mode e tendenze del momento, lasciando gli adulti increduli e soprattutto dubbiosi su come comportarsi al riguardo. Le unghie dei bambini sono delicate e più sottili rispetto a quelle degli adulti, l’uso degli smalti potrebbe seriamente danneggiarle.

Molte mamme non se la sentono di far iniziare questa “pratica” alle proprie figlie già da piccoline, proprio per questi ovvi motivi.

Gli smalti contengono infatti delle sostanze aggressive, con agenti cancerogeni e pertanto tossici, che possono provocare infezioni, allergie e sfaldamenti dell’unghia. Che smalto scegliere per le bimbe, e come comportarsi se la piccolina non resiste al desiderio di avere delle unghie belle e colorate come quelle della sua mamma?

Prevenire le infezioni si può: in commercio sono disponibili degli smalti assolutamente atossici, a base di acqua e nessun altro composto chimico, che possono essere utilizzati dalle più piccole in assoluta sicurezza. Alcuni contengono anche vitamina E, che contribuisce a fortificare la superficie delle unghie e a mantenerle in perfetta salute.

Questi smalti sono indicati addirittura per le donne in gravidanza o in fase di allattamento, poiché considerati non pericolosi per la salute. Per rimuoverli, inoltre, non è necessario usare alcun solvente, ma solo abbondante acqua calda.

Scegliere anche il colore dello smalto per bimbe è importante, e lo si può fare in funzione dell’età; sarebbe bene prediligere in ogni caso tinte chiare come il lilla o il rosa, e tralasciare le tonalità invece più forti che poco si addicono al periodo di crescita in questione.