foto_carta_acquisti

Carta acquisti: dove e cosa si può comprare con la Social Card

Al giorno d’oggi sono molte le famiglie che vivono in condizioni economiche disagiate. Tanti genitori non hanno lavoro e si trovano in situazioni davvero disastrose perché non riescono a coprire tutte le spese che una famiglia ha. Fortunatamente lo Stato dà vari sussidi alle famiglie che ne hanno bisogno, soprattutto a quelle con figli minori a carico. Uno di questi sussidi è la Carta Acquisti, una carta elettronica di pagamento emessa da Poste Italiane. Molte famiglie hanno diritto a questa carta ma spesso non riescono a capire come e dove utilizzarla. Vediamo cosa si può comprare con la Carta Acquisti.

La Carta Acquisti, anche chiamata Social Card, è una carta elettronica prepagata emessa da Poste Italiane per conto del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Il sussidio consiste in 80€ accreditati ogni due mesi. La Carta Acquisti può essere richiesta dalle famiglie con un bambino al di sotto di 3 anni e con un Isee non superiore a 6.781,76€.

Anche le persone che hanno più di 65 anni e un Isee che non superi i 6.781,76€ possono richiederla. La soglia Isee sale a 9.042,34€ per gli over 70. I soldi sulla Carta Acquisti non sono prelevabili e la stessa card non può essere ricaricata. Può essere utilizzata solamente nei negozi convenzionati Mastercard. Cosa si può acquistare?

Dove usare la carta acquisti

Con la Social Card si possono acquistare alimenti, medicinali o pagare bollette. La carta può infatti essere usata in supermercati, vari negozi alimentari, farmacie e parafarmacie. Inoltre, con questa carta prepagata si possono pagare bollette elettriche e di fornitura del gas. Non potendo ritirare i soldi dalla carta si deve pagare attraverso quest’ultima. Ogni carta ha infatti un pin che deve essere inserito per fare gli acquisti. I titolari della carta possono inoltre usufruire di uno sconto del 5% su tutti i prodotti degli esercizi ad essa associati, ovviamente qualora non utilizzassero la stessa carta.