foto_bonus_bebe

Bonus Bebe novità in arrivo: soldi dal 7 mese di gravidanza e voucher per l’asilo

Ancora novità per il Bonus Bebè. Il Governo è pronto ad ampliare l’agevolazione per le famiglie e soprattutto a risolvere il problema italiano della bassa natalità. Nei prossimi giorni verrà presentato un nuovo testo unico di legge da Enrico Costa, Ministro per la Famiglia, che ha rivelato qualche indiscrezione nel corso di un’intervista rilasciata a Radio 24.

Il Ministro è intenzionato a estendere il Bonus Bebè anche al periodo della gravidanza e, più precisamente, al settimo mese di gestazione della donna. Inoltre, Costa vorrebbe aiutare maggiormente le mamme Under 30, visto che in Italia si diventa genitori sempre più tardi con evidenti rischi e conseguenze.

Nella nuova proposta per il Bonus Bebè pure degli sconti sui prodotti per la prima infanzia – che diventano sempre più costosi col passare del tempo – da attuare con degli appositi voucher.

E a proposito di voucher, Costa vuole creare dei voucher asilo per aiutare le mamme che lavorano e non possono stare tutto il giorno con i figli. Il Ministro ha snocciolato qualche dato, facendo notare quanto gli asili nido vengano usati molto meno in Italia rispetto agli altri Paesi Europei.

Qualche mese fa già il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin aveva proposto al Governo delle novità per il Bonus Bebè e più precisamente di aumentare l’importo da concedere alle famiglie con basso reddito e passarlo da tre a cinque anni. Ora, non resta che attendere settembre per scoprire in che modo concreto l’agevolazione subirà delle trasformazioni.

Nel frattempo è già una realtà consolidata l’estensione del Bonus Bebè anche ai nati nel 2014: per fare domanda basta richiedere la Carta Acquisti, sulla quale verranno addebitati i 270 euro forniti dallo Stato.