foto_soldi

Bonus Bebè, bonus nido e vaccini: tutte le novità dal Governo

È stata presentata dal Governo, e in particolare dal premier Matteo Renzi, la Legge di Bilancio 2017, che contiene molte agevolazioni a favore della famiglia. La legge deve ora essere presentata a Bruxelles, al Parlamento Europeo, e poi approvata dal nostro Parlamento. Nel frattempo sono già tante le novità che riguardano maternità, vaccini e non solo.

Secondo quanto riportato dalla Legge di Bilancio 2017, il Bonus Bebè è stato confermato per il nuovo anno. Nessun raddoppio come riportavano le prime indiscrezioni: il Bonus Bebè resta di 80 euro per chi ha un reddito di 25 mila euro; 160 euro se invece non si superano i 7 mila. Il contributo economico è valido fino ai tre anni di vita del bambino.

È tutto nuovo il Bonus Bebè Mamma Domani, che consiste in 800 euro, da elargire in un’unica rata alle donne in dolce attesa. Si può richiedere a partire dall’ottavo mese di gravidanza e questi soldi servono per coprire le spese mediche e le prime necessità per il neonato in arrivo.

Mille euro per i bambini fino a tre anni, per coprire le spese dell’asilo: questo è il nuovo Bonus Nido, che viene offerto indipendentemente dal reddito famigliare. Secondo quanto annunciato questo nuovo bonus non sostituisce il vecchio voucher babysitter ma è rivolto a chi usa il servizio dell’asilo nido, che sia pubblico o privato non è di fondamentale importanza.


Leggi anche: Renzi sui vaccini, “Obbligatori per i bambini all’asilo”


Il Governo ha inserito nella legge di Bilancio 2017 pure il tema vaccini, sul quale proprio qualche giorno fa è intervenuto Renzi. 500 milioni sono stati stanziati per il piano vaccinale, con la possibilità di avere una maggiore copertura gratuita per le diverse patologie. Tra l’altro, i fondi serviranno per i farmaci – alquanto costosi – per l’epatite C.