foto_allattamento

Bambino agitato durante l’allattamento: che fare?

Se durante l’allattamento il neonato sembra irrequieto, alla mamma non resta che indagarne il motivo, onde evitare di esaurirsi mentre si fa la poppata. Innanzitutto bisogna parlare con il dottore che certamente consiglierà, dopo aver valutato la situazione come comportarsi con il pargolo per capire proprio qual’è il motivo di questa agitazione del bebè durante la suzione.

Il piangere del figliolo o il girarsi di continuo quando è attaccato al seno può essere infatti sintomatico di mancanza di latte da parte della genitrice, coliche, pressione molto forte da creare nel neonato un senso di soffocamento, agitazione materna ecc. Stabilita la motivazione, ed esclusa la possibilità che vede la mamma con poco latte da offrire al bebè i rimedi possono essere i più disparati.

  1. Comprare una collana d’allattamento: utile soprattutto se il figliolo tende a distrarsi mentre fa la sua poppata.
  2. Non attaccarlo per ogni motivo: ci sono mamme che offrono il proprio seno anche quando non è necessario, così se il bambino non ha fame e viene portato al petto, mentre magari vuol solo stare fra le rassicuranti braccia materne, si dimostrerà agitato. Evitate quindi di usare il seno anche quando non è necessario perché magari è stata già fatta la poppata e il piccino vuol solo giocare.
  3. Usare un cuscino d’allattamento: esso è molto utile, sostiene il corpicino del neonato mantenendolo in una posizione comoda anche per la mamma.
  4. Fare un massaggio durante la poppata: la riflessologia plantare rilassa il piccino e può esser effettuata mentre succhia il latte, così il poppante sarà tranquillo.
allattamento cuscino allattamento come allattare Collana-d-allattamento
<
>