foto_astringenti_vaginali

Astringenti vaginali: aumento delle vendite nel post partum

Astringenti vaginali

Gli astringenti vaginali sono ormai particolarmente diffusi; il loro utilizzo è appannaggio di molte donne che vogliono tornare vergini o di neo mamme. Quindi, per gioco o a seguito di una gravidanza i prodotti astringenti vaginali sono stra-venduti e il loro successo cresce esponenzialmente; infatti, secondo una ricerca di LoveLab su 300 donne intervistate, il 28% li usa. Questa percentuale contrasta col 10% di 5 anni fa; ciò è sintomo di una tendenza ormai in crescita. In più, il 41% delle intervistate li usa come gioco di coppia.

Effetto sulla sessualità

L’uso dei prodotti astringenti vaginali ha un effetto benefico e positivo sull’intesa tra uomo e donna; infatti, sembrerebbe aumentare l’autostima e il piacere reciproco. Da qualche anno, al pari di questa tendenza, hanno preso piede gel con formule astringenti delle pareti vaginali in modo del tutto naturale. Ben l’81% delle donne intervistate da LoveLab afferma di avere migliorato la propria vita sessuale con effetti intensivi anche sul partner; motivo per cui li usano anche le più giovani che comunque non ne hanno particolare necessità, vista la buona elasticità vaginale. L’uso però ha una connotazione di divertimento nella coppia.

Modificazioni post-parto

La gravidanza e soprattutto il parto determinano delle modificazioni fisiche profonde nella donna. La vagina è un canale virtuale, così la definiscono gli esperti, perché la sua espansione è dovuta all’inserimento o al passaggio di qualcosa; nello specifico del parto, ovviamente, essendo un muscolo è capace di allargarsi per consentire la nascita del bambino. Dal momento, però, che i muscoli soggetti a forti trazioni possono anche perdere di elasticità e tonicità, la donna può avere problemi a lungo termine; per esempio, è noto, difficoltà nei rapporti sessuali.

Molte allora scelgono di affidarsi a esperti che consigliano lo yoga o gli esercizi di Kegel per riabilitare il pavimento pelvico. Il principio infatti sta nel fatto che il muscolo se allenato e curato possa riprendere la sua antica posizione e soprattutto il suo tono; non è strano, però, che se queste metodiche dolci dovessero fallire, c’è la possibilità di rivolgersi al chirurgo plastico. In talune circostanze la muscolatura pelvica viene ricostruita, e oggi sono sempre in aumento le neo mamme che optano per questa scelta.