Assegno terzo figlio Inps: cos’è e come richiederlo

Ma quanto sono belle le famiglie numerose con più bimbetti a seguito? E quanto sono costose? Necessario, quindi, che i genitori di una prole numerosa conoscano bene tutte quelle agevolazioni statali (a proposito, quali sono state le novità fiscali del 2015?) alle quali possono, anzi, devono poter accedere proprio per sostenere i maggiori sforzi economici inevitabili quando si hanno più figli. Per esempio per quei coraggiosi che arrivano al terzo pargolo esiste il cosiddetto Assegno terzo Figlio Inps, un aiuto economico (€ 1.836,90 per il 2015) che spetta alle famiglie con tre o più figli minori. Si chiama anche Bonus per le famiglie numerose, viene dato dal Comune di residenza e pagato dall’Inps. Mi raccomando: non confondiamolo con l’Assegno per il Nucleo Famigliare (Anf) che va richiesto direttamente all’Inps.

Per avere il bonus bisogna rientrare in una serie di requisiti ben precisi, ovvero risiedere nel Comune dove viene fatta la domanda; avere la cittadinanza italiana, quella di un paese dell’Unione Europea oppure di un paese non dell’Unione Europea ma in questo caso bisogna essere in possesso del permesso di soggiorno di lunga durata; condizione di rifugiato politico; il nucleo familiare deve contemplare almeno un genitore con tre o più figli minorenni, compresi quelli dell’eventuale coniuge convivente, idem i figli in affidamento devono essere anche loro più giovani di 18 anni.

Un altro requisito riguarda i limiti di reddito famigliare che in base alla nuova Isee non deve superare gli 8.555,99 euro.

La domanda per l’assegno del 2015 va presentata al massimo entro il 30 gennaio 2016 al proprio Comune di residenza. I documenti da presentare sono la fotocopia della certificazione ISEE 2015 completa della Dichiarazione sostitutiva unica, un documento di identità e codice fiscale del/della dichiarante; la carta di soggiorno del/della richiedente e dei familiari; le coordinate bancarie per il pagamento con Bonifico.

Se nel corso dell’anno qualcuno dei figli compie diventa maggiorenne il contributo verrà erogato soltanto in parte.