foto_assegno_maternità

Assegno di maternità 2016: requisiti, importi e come fare domanda

Anche nel 2016 sono stati confermati gli assegni di maternità: ma cosa cambia rispetto agli anni passati? Quali sono i requisiti e i limiti imposti? A comunicare le novità è il dipartimento delle politiche della famiglia della presidenza del Consiglio dei Ministri, pubblicati con un comunicato GU.

Requisiti per assegno di maternità 2016. Come ogni anno il contributo economico viene concesso in base all’Isee e, più precisamente, bisogna predisporre di un reddito massimo di 16.954,95 euro per poter fare domanda. Come è ovvio, è valido per i bambini nati dal 1 gennaio al 31 dicembre 2016 ( ma anche per bambini adottati in questo arco di tempo) e possono richiederlo le mamme, sia italiane sia dell’Unione Europea che di Paesi Extracomunitari, che non hanno alcuna tutela previdenziale obbligatoria, come stabilito dall’articolo 65 della legge 448 del 1998.

Quanto dura l’assegno di maternità e a quanto ammonta l’importo. L’assegno di maternità 2016 spetta per soli 5 mesi, per un importo totale di 1694,45 euro annui per il 2016.

Come fare domanda per l’assegno di maternità 2016. La richiesta per il contributo economico alla maternità va fatta al proprio comune di residenza entro sei mesi dal parto o dall’effettivo ingresso in famiglia del minore nel caso delle adozioni. Per le neo mamme extracomunitarie è richiesto, insieme al proprio reddito Isee, anche il permesso di soggiorno.

Oltre all’assegno di maternità, è stata attivata anche la richiesta per l’assegno del nucleo famigliare, destinato a famiglie con almeno tre figli minori. Per poter fare questa richiesta non bisogna avere un reddito Isee maggiore di 8.555,99 euro e il contributo è di 141.30 euro al mese per 13 mesi.

Per ogni chiarimento o dubbio si può contattare l’Inps, che è l’ente che eroga sia l’assegno di maternità sia quello del nucleo famigliare.