non_ci_sono_altri

Anti zanzare in gravidanza: quale usare

Anti zanzare in gravidanza

Anche in gravidanza ci si deve difendere dalle fastidiose zanzare. Ma qual è il modo migliore per farlo? I repellenti per zanzare non sono tutti uguali. Il miglior repellente per zanzare da utilizzare in gravidanza deve essere un prodotto specifico.

Repellenti zanzare. Esistono diversi modi per tenersi alla larga dalla puntura delle zanzare anche durante il periodo della gravidanza. Il primo è quello di evitare di sostare in zone umide che costituiscono l’habitat ideale per il proliferare delle zanzare. Ma possiamo farci condizionare su come muoverci? Assolutamente no.

Il secondo è quello di munirsi di prodotti che possono salvarci dalle zanzare come ad esempio le classiche soluzioni spray, reperibili in commercio il vape antizanzare oppure le salviette antizanzare.

Questi prodotti però potrebbero essere troppo aggressivi perchè contenenti diverse sostanze chimiche. Per chi in gravidanza desidera evitare questo tipo di soluzioni il repellente per zanzare ideale è un antizanzara prodotto con sostanze naturali. Anche l’ausilio di piante come i gerani e la lavanda sono sistemi sicuri per allontanare le zanzare così come la citronella.

Un’ulteriore alternativa è rappresentata dall’antizanzare elettrico ad ultrasuoni che si posiziona alla presa di corrente ed evita l’uso di creme e lozioni a contatto con il corpo.

antizanzare_ in _gravidanza

Antizanzare e gravidanza

Punture antizanzare rimedi. Quando ormai è troppo tardi per difendersi da questi insetti, i rimedi migliori per le punture delle zanzare in gravidanza sono:

  1. la saliva che messa sulla parte interessata è ottima per placare l’irritazione prodotta dalla bolla di zanzara. È il rimedio più immediato soprattutto quando non si ha nessuna pomata a disposizione per le punture dei zanzara. Si tratta di un rimedio temporaneo tuttavia il migliore in casi di emergenza arrecata dal fastidio;
  2. il dentifricio grazie all’azione rinfrescante può in qualche modo aggirare il problema dello sfregamento della parte in cui si è state punte dalla zanzara. Lasciarlo in posa per una quindicina di minuti prima di eliminarlo;
  3. il limone oltre che a tenere lontane le zanzare è in grado di lenire gonfiori e pruriti;
  4. l’aglio e la cipolla svolgerebbero anch’essi un’azione anti prurito che dona sollievo ed attenua il rossore prodotto dalla puntura di zanzara.

Laureata in Psicologia Clinica e di Comunità, adoro il mondo dei bimbi trascorro con loro la maggior parte del mio tempo facendogli da tata. Mi diletto a scrivere per Passione Mamma e ciò mi riempie di gioia e soddisfazione. Sogno di scrivere un libro dedicato al mondo delle donne in dolce attesa, perché ritengo sia davvero straordinario ciò che la natura ci ha donato. Email: f.fiore@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *