foto_acqua asciugatrice

6 modi per riutilizzare l’acqua dell’asciugatrice

Se fino a pochi anni fa l’asciugatrice era considerata quasi un elettrodomestico d’élite, oggi la maggior parte delle famiglie con bambini ne possiede una e la utilizza molto, soprattutto durante la stagione invernale. Riciclando l’acqua che si accumula dopo ogni asciugatura, grazie al sistema a condensazione, potremo, non solo risparmiare, ma anche adottare un atteggiamento responsabile nei confronti dell’ambiente e delle sue risorse preziose, come l’acqua. Quindi, come usare l’acqua dell’asciugatrice?

Ecco 6 modi per riutilizzare l’acqua della vaschetta dell’asciugatrice:

  1. Riuso per il bucato in lavatrice successivo
    Possiamo mettere l’acqua di condensa nel cestello vuoto della lavatrice per fare in modo che nel ciclo di lavaggio la macchina carichi meno acqua potabile.
  2. Riuso per il bucato a mano
    Possiamo riutilizzare l’acqua per l’ammollo dei capi più delicati, da smacchiare o da pretrattare a mano.
  3. Riuso per lavare stoviglie o pavimenti
    Possiamo adoperarla anche per l’ammollo o il lavaggio delle stoviglie, in particolare le pentole in acciaio appariranno particolarmente lucide, in quanto questa acqua è quasi completamente priva di calcare. Allo stesso modo possiamo usarla per lavare i pavimenti o altri oggetti di uso comune.
  4. Riuso per lo scarico del water
    Raccogliendola in taniche o altri contenitori, possiamo impiegarla al posto dell’acqua di scarico dello sciacquone del water.
  5. Riuso per riempire le bacinelle o gli umidificatori in coccio dei caloriferi.
    Anche in questo caso il fatto che l’acqua sia quasi priva di calcare, impedirà la formazione dei fastidiosi residui negli umidificatori.
  6. Riuso per l’igiene personale
    Se prendiamo l’abitudine di raccoglierla e conservarla pulita, la potremo usare per lavarci, in particolare i capelli che sembreranno più lucenti e puliti.

Si può usare l’acqua dell’asciugatrice per stirare?

Alcuni suggeriscono di usare questa acqua anche per i ferri da stiro, ma io lo sconsiglio perché, siccome potrebbe contenere tracce di fibre dei tessuti, andrebbe prima filtrata con un colino apposito o usando della normale carta assorbente da cucina. Questo utilizzo comporta comunque il rischio che, se l’acqua continua ad avere anche piccoli residui, può rovinare gli elettrodomestici.

Si può usare l’acqua dell’asciugatrice per le piante?

Questa acqua non può essere usata per innaffiare fiori e piante perché è quasi completamente priva di minerali e potrebbe, inoltre, contenere tracce di ammorbidente o detersivo e quindi inquinare il terreno oltre che danneggiare le colture. In ogni caso l’acqua di condensa dell’asciugatrice non è potabile, quindi non va mai bevuta né data da bere agli animali.