foto_mamma_bimbo_nanna

5 idee per rilassarsi quando si è diventate mamme

Il tempo di una neomamma sembra dilatato: da un certo punto di vista le giornate sono lente, rispetto agli orari stringenti dell’ufficio; dall’altra le ore si susseguono come una giostra con il giro poppata-cambio-nanna-poppata-cambio-nanna e si finisce per ritrovarsi ad andare a letto la sera senza essersi dedicate neppure un minuto.

Ecco allora cinque idee, cinque contesti, per rilassarsi e trovare del tempo per se stesse, una volta diventate mamme.

  1. Da sole.
  2. Rispondere tutto il giorno alle esigenze di un neonato può essere davvero stancante. Una fatica che si somma al timore, per la neomamma, di essere responsabile di un esserino in tutto e per tutto. Può essere liberatorio e rilassante, quindi, cercare e trovare un “attimo di pace” quotidiano ogni giorno: possono bastare anche solo dieci minuti di libertà in solitudine per ascoltare qualche canzone alla radio. Tanto meglio se, in accordo con il vostro compagno, riuscite a riprendere qualche attività pre-maternità. Dalla palestra al cinema: l’importante è che sia qualcosa che sapere vi darà carica e sprint interiore.

  3. Con il compagno.
  4. Un figlio unisce, ma indubbiamente un figlio anche divide la coppia. Un bambino fa emergere difetti, fatiche, nervosismi, oltre a lasciar germogliare l’aspetto forse più bello dell’essere coppia: la genitorialità. Da neomamme potreste trovare rilassante l’idea di trascorrere del tempo con il vostro lui facendo qualcosa che eravate soliti fare prima dell’arrivo del bambino. Potrebbe però essere molto più stimolante e darvi più carica ideare qualcosa di nuovo per la vostra coppia: cominciare a frequentare un nuovo gruppo di amici (i genitori dei bambini del nido, per esempio) o fissare un giorno della settimana in cui prendete la cena al ristorante giapponese a domicilio. Sono piccole idee tarate sul tempo che notoriamente una coppia può dedicarsi nell’arco di un giorno o di una settimana… Aggiustatele sulla vostra coppia.

  5. Con la vostra famiglia di origine.
  6. Avere un neonato tra le braccia vi farà probabilmente sentire coinvolte con il futuro di vostro figlio, ma anche con il passato della vostra famiglia. Pianificare un fine settimana insieme ai neononni, se abitano lontano, oppure un pomeriggio a casa loro insieme al piccolo può essere un’occasione per voi riposante e arricchente: mentre loro intrattengono il bambino e vi preparano il pranzo – fattori da non sottovalutare affatto! – con tutta probabilità, finirete a parlare di come eravate voi da piccole, verranno fuori aneddoti di tutti i tipi, saprete come i vostri genitori hanno risolto le loro prime piccole difficoltà di mamme e papà. Le risate sono assicurate!

  7. Con le amiche.
  8. Il bambino sarà sempre il vostro primo pensiero, una volta che sarete diventate mamme. Allora via libera a uscite diurne con altre neomamme, magari conosciute al corso preparto. Le vostre fatiche quotidiane assumeranno un altro aspetto, più ridimensionato, una volta che ne avrete parlato con qualcuno. Provate a vincere la pigrizia e chiedete a qualche altra mamma alle prime armi di uscire per una passeggiata o per un pranzo veloce: sarete così sollevate dalla routine di tutti i giorni che… vorrete rifarlo!

  9. E in linea generale…
  10. Godetevi il momento, perché non tornerà! Potreste sentirvi a giorni alterni sole, stanche, oppure piene di gioia e vitalità. Prima di chiudere gli occhi la sera, respirate con calma e ripensate ai sorrisi che il vostro piccolino vi ha fatto durante il giorno, ai suoi piccoli, grandi progressi, alle sillabe che ha detto solo a voi… Valutate la grandezza di ciò che state facendo durante la vostra maternità: questo vi farà sentire bene, in pace e, con tutta probabilità, gratificate e rilassate.

foto mamma dolore foto_MAMMASTRESS mamme amiche foto_coppia_genitoriale
<
>