genitori_bagno_figli

3 motivi per fare il bagno con i propri bambini

Abbiamo parlato tante volte del bagnetto e di come farlo, affrontarlo, giocarci al meglio. Questo può essere anche un’occasione per un genitore di rilassarsi, non solo un altro dei doveri da dover “eseguire” ogni giorno quando si ha un bambino. Potrebbe essere un’attività rilassante, divertente, per esempio se il bagno lo facciamo anche noi, insieme con il nostro bambino. Così si fanno due cose in uno: si lava lui e ci si lava noi! Comodo no? Tanti quindi i motivi per fare il bagnetto con i propri bambini.

1. Il primo potrebbe essere come abbiamo detto, un motivo pratico: accorciare i tempi, facendo insieme una cosa che dobbiamo fare separati entrambi ogni sera. Lavarci! E intanto insegnargli bene come lavarsi: con l’esempio appunto. Dare l’esempio col sorriso, come dicevamo anche tempo fa in un altro articolo. Nudi entrambi nella vasca o sotto la doccia: si fa vedere ai bimbi come si lava bene il collo, sempre punto cruciale, o le ascelle o le parti intime.

Poi altri due motivi per fare il bagno con i propri figli, potrebbero essere:

2. Per insegnargli le differenza tra maschi e femmine. Infatti se la femminuccia fa il bagnetto col papà o la mamma col il maschietto è un’occasione per rispondere alle sue domande sulle differenze da nudi dei due sessi. Stare insieme nell’acqua calda renderà tutto più naturale e aiuterà anche a insegnare o evitare l’insorgere della vergogna, con l’esempio dei genitori che per primi non devono avere vergogna. Se invece l’hanno, e questo può succedere – ognuno ha una propria soglia del pudore – basta spiegare anche questo ai bambini, e seguire l’andamento naturale e le esigenze di ognuno, siano questi piccini o grandi.

3. Per coccolarci in un’altra maniera: come si fa nel lettone quando si gioca e ci si coccola con mamma e papà, anche nella vasca da bagno o nella doccia si può giocare e coccolarci insieme. Farci le carezze con la spugna e la schiuma, baciarci e rafforzare anche il senso di sicurezza del bambino, tra le braccia del genitore. Come dicono gli esperti, sono momenti di intimità che i bambini ricordano per sempre, sensazioni che rimangono addosso, anche quando la memoria svanisce, la sensazione di essere amati, di essere accettati,dai propri genitori, così come si è, anche in momenti vulnerabili, come può far sentire essere senza vestiti.

Marco-Bocci-bagnetto-Enea schampo bagnoschiuma foto_spugna-bagno-bambini Bimbo bagnetto e giochi
<
>