foto_alves

Ruba i soldi destinati alle cure del figlio e li spende in alcol e droga

Un padre senza cuore e senza scrupoli

Ha rubato i soldi destinati alle cure del figlio, gravemente malato, e li ha spesi in alcol, droghe e prostitute. Fa rabbrividire la storia che ha come protagonista il disoccupato Mateus Alves, di 37 anni, accusato di aver sottratto i soldi raccolti dai familiari e dagli amici di famiglia per le ingenti spese mediche del piccolo João Miguel, di soli 19 mesi.

La storia

Il piccolo è affetto da una rarissima malattia neuromuscolare degenerativa. Le cure per salvarlo sono molto costose, ecco perché la famiglia ha deciso di stanziare un fondo per acquistare tre dosi di Spinraza, il primo farmaco approvato per il trattamento di questa rara sindrome.

Leggi anche: Padre alla guida si ribalta durante diretta Facebook, muore il figlio di 13 anni!

foto_mateus_alves
FocusOn News

Dopo i primi sospetti e l’avvio delle indagini, gli inquirenti sono giunti alla conclusione che il denaro raccolto per le cure era stato sottratto proprio dal papà del piccolo, arrestato – non a caso – mentre si trovava in un albergo a cinque stelle sulla spiaggia Salvador, nel nord-est del Brasile.

L’uomo arrestato in un hotel a cinque stelle

Era lì che l’uomo, fermato lo scorso 22 luglio, si era nascosto da mesi per portare avanti una vita fatta di alcol, droghe e prostituzione.

Al momento del suo arresto, Mateus ha affermato di aver speso soldi in donne, bevande e droghe. Ha anche detto di essere stato ricattato dagli spacciatori per il resto del denaro. Ma finora non abbiamo prove a sostegno di questa dichiarazioni

ha raccontato ai media locali Daniel Gomes, il capo della Polizia che si è occupato delle indagini.

La madre è sotto shock

Non solo: stando alla confessione dell’uomo, Alves aveva anche intenzione di aprire un bordello a Salvador, con lo scopo di “portare le donne di Belo Horizonte a lavorare.”

foto_alves_mateus
Foto: FocusOn News

Leggi anche: Incatena il figlio “come un cane” per educarlo: salvato dalla poliziafoto_alves

La compagna dell’uomo e madre del piccolo malato sarebbe ancora sotto shock per la terribile scoperta: non avrebbe mai creduto che proprio il marito potesse essere in grado di vivere una seconda vita, rischiando di perdere quella del figlio.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *