foto_mamma_23_settimane

Partorisce alla 23esima settimana. La mamma: “Il mio bimbo è un leone”

Ellonn Smartt, parto alla 23esima settimana

Ha fatto il giro del mondo la storia di Ellonn Smartt, una giovane venticinquenne che ha dato alla luce il suo secondo figlio alla 23esima settimana. Alla gestante, infatti, si sono rotte le acque con ampio preavviso, ed è stata pertanto sottoposta ad un cesareo d’emergenza che, fortunatamente, si è concluso meglio di quanto previsto.

I medici: “Il piccolo rischiava di morire

Alla donna e al compagno, Jordan Morrow, erano infatti state date poche speranze di sopravvivenza per il piccolo. I medici hanno comunicato alla coppia che, con tutta probabilità, il bambino sarebbe morto:

Quando mi hanno detto che non poteva farcela mi si è spezzato il cuore

ha raccontato la giovane neo mamma ai media locali.

foto_parto_23_settimana

Invece, in modo anche insperato, il piccolo è stato partorito in vita, pesa solo 368,5 grammi. Ora il bambino sta lottando tra la vita e la morte per sopravvivere, ma la donna è sicura che ce la farà.

foto_neonato_23_settimane

Leggi anche: Parto prematuro: cosa succede se il neonato nasce prima?

Ecco cosa rischia il bambino

Il tutto è avvenuto presso l’istituto Iowa Methodist Medical Center, dove i medici hanno parlato dei parti avvenuti con così tanto preavviso. Gli esperti hanno evidenziato che, nella maggior parte dei casi, i bambini dati alla luce in queste circostanze hanno il rischio di presentare un uso errato degli arti, oltre a difficoltà di respirazione autonoma.

Ecco come è nato

Eppure, il piccolo Jaden è stato straordinario: i dottori hanno infatti raccontato che il piccolo è uscito dal ventre materno “oscillando il braccino e urlando a pieni polmoni”, e di non aver mai visto nulla del genere prima d’ora.

Leggi anche: Parto prematuro cause: c’entra la placenta

La speranza dei genitori

Ora, la speranza è quella che il neonato possa sopravvivere. Il piccolo è monitorato a vista in una incubatrice, i genitori gli sono vicini ogni giorno. La mamma ed il papà di Jaden sono convinti però che il loro leone ce la farà:

Entriamo e parliamo con lui, e gli diciamo che siamo orgogliosi di lui ogni giorno

ha raccontato, a Kcci, la coppia che intanto ha creato una raccolta fondi su GoFundMe per raccogliere denaro in vista delle ingenti spese mediche.

Forza, piccolo Jaden!

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *