foto_bonus_asilo_nido

Bonus famiglie: tutte le agevolazioni sconosciute (ma utili) ai genitori

Bonus, ecco tutti quelli che NON si conoscono

Il Governo nella Legge di Stabilità attualmente in vigore ha varato una serie di bonus ed agevolazioni volti ad aiutare le famiglie in condizioni economiche piuttosto difficili. Molti genitori però non conoscono l’esistenza di tutti i sussidi esistenti: vediamo di fare ordine ed elencare alcuni importanti aiuti che le famiglie italiane potrebbero richiedere.

Le parole di Carolina, fondatrice di Sportello Mamme

Nostrofiglio.it ha raccolto le dichiarazioni di Carolina Casolo, fondatrice dello sportello virtuale dedicato al mondo femminile Sportello Mamme. Quest’ultimo è uno sportello virtuale che le famiglie possono consultare gratuitamente per informazioni su contributi, indennità e premialità statali e/o comunali.

Assegni al Nucleo Familiare

Tra i bonus meno conosciuti c’è quello consistente in assegni per il nucleo familiare. Si tratta di un aiuto che aspetta ai lavoratori dipendenti e a liberi professionisti, che può essere richiesto fino a cinque anni dal momento in cui se ne ha diritto. Il requisiti fondamentale, come per la maggior parte dei bonus, è rientrare in una certa fascia ISEE.

tabella foto_assegni_familiari familiari

Interdizione al lavoro fino al settimo mese del bimbo

Questa possibilità, spiega la Casolo, viene data solo in casi particolari e solamente ad alcune fasce di lavoratrici come ad esempio quelle che lavorano nel campo della ristorazione. Questa agevolazione, infatti è legata ad un posto di lavoro in cui possono esserci rischi chimici o biologici. In questi casi le neomamme possono restare a casa fino al settimo mese di vita del piccolo, retribuite al 100%.

foto_mamma_neonato

Bonus luce acqua e gas

Un altro bonus legato all’ISEE è quello riguardante la luce, l’acqua ed il gas. Per fare richiesta è necessario avere un Indicatore della Situazione Economica Equivalente inferiore ad ottomila euro. L’importo della luce viene ridotto direttamente in bolletta, per quanto riguarda il gas invece ogni famiglia riceverà un buono. Per l’acqua, tendenzialmente, lo sconto viene gestito dall’amministratore del condominio che poi lo ripartisce tra le spese familiari annuali.

foto_bollette_luce

Bebé card

Entro sei mesi dal parto, ogni famiglia può richiedere la quasi sconosciuta Bebé Card. Peccato che molti genitori non siano a conoscenza di questa importante carta, che permette l’acquisto di 180 euro a bimestre, per un totale di 1.800 euro, di beni primari destinati al piccolo. La card viene accettata solo da alcuni negozi convenzionati, ed è attualmente in vigore nei comuni più grandi. Per richiederla è necessario avere un ISEE inferiore ai 7.000 euro.

foto_bebé_card

Reddito di maternità

Il reddito di maternità è un incentivo alle donne che non hanno potuto usufruire di quella obbligatoria per mancanza di requisiti. Si tratta, in media, di un assegno di circa 1.600/1.700 euro da richiedere al proprio comune di residenza entro i sei mesi di vita del piccolo. L’importo viene poi erogato direttamente dall’INPS.

foto_reddito_di_maternità

Incentivi comunali

Esistono poi una serie di incentivi comunali da richiedere direttamente al proprio comune di appartenenza. Si tratta di agevolazioni che variano a seconda dei territori, ma che in alcuni casi vengono attuati in tutta Italia. Donne, informatevi!

Gli altri bonus

Ecco, elencati, altri bonus poco conosciuti ma importanti:

Bonus condizionatori: rivolto a tutti coloro che stanno pensando di acquistare un condizionatore, un deumidificatore o una pompa di calore per le proprie abitazioni. Si tratta di uno sconto che permetterà di risparmiare dal 50% al 65% del prezzo di listino.

Bonus casa 2019: consiste in una serie di detrazioni fiscali sui lavori di ristrutturazione per la casa.

Bonus TV: nasce al fine di facilitare il passaggio e l’adeguamento dei televisori alla nuova tecnologia tv DVB T2, e cioè i nuovi decoder per il digitale terrestre.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *