6 giochi a basso costo

6 giochi a basso costo per far divertire i bambini

Per divertire i bambini basta la fantasia… e qualche oggetto in casa

I bambini possono essere davvero esigenti quando si tratta di giochi e giocattoli, ma non nel modo in cui pensano i genitori. Molti adulti ritengono infatti che il giocattolo più costoso sia il regalo migliore, o che una valanga di giochi possa riempire un pomeriggio in casa.
Non c’è niente di più sbagliato: ai bambini interessa la qualità del gioco, la capacità di suscitare e mantenere viva l’attenzione. Quante volte vi sarà capitato di vedere il giocattolo nuovo gettato nell’angolo dopo appena cinque minuti, mentre la bottiglia di plastica che avete lasciato sul tavolo ha tenuto vostro figlio inaspettatamente impegnato per ore? Forse quella bottiglia era più stimolante.
Vediamo allora 6 semplici idee per far divertire i vostri bambini utilizzando oggetti di uso comune che si possono trovare in casa e che, oltre al divertimento, stimolando anche la manualità, la creatività e la fantasia.

1. I pannelli sensoriali Montessori

Un’idea economica, ma soprattutto educativa, per intrattenere i bambini molto piccoli è il pannello sensoriale.
Questo “strumento”, ideato da Maria Montessori e adottato in moltissime scuole dell’infanzia che seguono il suo metodo pedagogico, permette al bambino di esplorare con la vista, ma soprattutto col tatto, oggetti di uso quotidiano.
Giocando con il pannello, il bimbo esplorerà forme e materiali diversi, sperimenterà varie attività manuali come aprire e chiudere una cerniera o premere un interruttore. Tutte cose che gli permetteranno di sviluppare una buona manualità, ma anche la coordinazione e la concentrazione. I pannelli sensoriali possono essere di moltissimi tipi, a seconda delle abilità che maggiormente si vogliono sviluppare; il consiglio è di includere però varie attività diverse in un solo pannello in modo da tenere sempre desta la curiosità e l’attenzione del bimbo.
Già dal primo anno di età, i piccoli esplorano l’ambiente circostante, toccando con mano quello che è intorno a loro: un pannello semplice è il primo passo per guidarli alla scoperta del mondo. Per i più grandi invece, fino anche a tre anni di età, si possono usare pannelli più complessi. Un pannello sensoriale è facilissimo da realizzare: prendete un cartone o un pannello di compensato e incollate su di esso con la colla a caldo pochi semplici oggetti di uso quotidiano, come:

  • cerniere
  • bottoni
  • interruttori
  • spugnette
  • nastri
  • bottiglie di plastica

Lasciate che vostro figlio esplori da solo il pannello e solo in caso di estrema difficoltà potete dargli qualche suggerimento.pannelli sensoriali montessori

Leggi anche: Metodo Montessori: le attività da fare con i bambini in cucina

2. Le confezioni delle uova: mille giochi diversi

Anche le confezioni della uova vuote, quelle di cartone, sono utilissime per sviluppare le abilità motorie e la coordinazione. Potete infatti riempire una ciotola con i tappi delle bottiglie di plastica e chiedere ai bimbi di metterli nella confezione della uova, uno per ciascuna sede, utilizzando delle pinzette.
In alternativa, potete fissare le confezioni a un cartone e metterlo in verticale, chiedendo ai bambini di riempire gli spazi con palline colorate della giusta grandezza.
giochi con i cartoni delle uova

Leggi anche: Gli esperti lanciano l’allarme: i bambini di oggi non sanno correre nè fare capriole

3. Non sono solo i gatti ad amare le scatole

Riciclare materiali di uso quotidiano creare giochi divertenti e anche educativi è un modo per salvaguardare l’ambiente e lasciare in eredità ai vostri figli un mondo un po’ più pulito. Un esempio è il riutilizzo delle scatole di cartone che possono essere impiegate per moltissimi giochi.
È risaputo che i gatti amano le scatole, ma quante di voi sanno che anche i bimbi le adorano? Provate a far sedere il vostro piccolo in una scatola di cartone e dategli qualche pennarello: lo terrete impegnato per ore e si divertirà da matti. Trovarsi all’interno della scatola infatti gli darà un senso di protezione e tranquillità. In più potrà colorare ovunque gli faccia piacere, sia sulle pareti che sul pavimento della scatola di cartone, senza creare danni.gatti e bambini nelle scatole

Leggi anche: Gatti e Bambini: avere un gatto in casa ha i suoi benefici

4. Un mondo fatto di cartone

Ma con i cartoni si può creare davvero di tutto, anche per i più grandi. Alzi la mano chi non ha mai trasformato la confezione di cartone del pandoro in un elmo da cavaliere!
E pensate a cosa si può fare con le scatole di cartone di grandi dimensioni, come quelle degli elettrodomestici. Casette, torri e castelli da costruire insieme ai vostri figli, o anche aerei e navi pirata. Certo, questi giochi prevedono una buona manualità da parte degli adulti e molto tempo da dedicare alla preparazione, però la parte più importante del gioco è la fantasia e i bambini ne hanno da vendere. Basta avere un rotolo vuoto di carta assorbente da usare come cannocchiale e sarete subito trasportati sulla loro nave pirata.
giochi con i cartoni usati

Leggi anche: I chiodini: gioco educativo per bambini che potenzia le abilità motorie e non solo

5. Gioielli fatti di pasta

Moltissimi sono anche i giochi creativi che si possono fare in cucina, utilizzando ingredienti a bassissimo costo e tanta fantasia. Il più diffuso, soprattutto fra le bambine, è quello di creare gioielli con la pasta colorata. Bastano pochi grammi di pennette o rigatoni, un po’ di spago e della tempera, e le vostre figlie diventeranno delle maestre gioielliere provette.
Quest’idea può anche risultare un’ottimo passatempo per le feste di compleanno. Una variante di questo gioco, divertente anche per i maschietti, è quello di realizzare dei disegni su cartoncino utilizzando la pasta. Casette, alberi di Natale e “ritratti di famiglia” sono tra i soggetti più semplici da realizzare e più diffusi, ma i bambini più grandi e creativi possono realizzare praticamente tutto con la pasta: l’unico limite è la fantasia.
gioielli con la pasta

Leggi anche: Giochi per feste di compleanno

6. Timbri fatti con le patate

Un altro gioco divertente e creativo da fare in cucina con ingredienti a costo zero è quello dei timbri con le patate. Grazie a questi stampini fatti in casa i vostri bambini potranno creare dolcissimi quadretti da appendere al frigo, ma anche decorare letterine di Natale o magliette. Realizzare i timbrini è molto semplice:

  • prendete delle patate abbastanza morbide, quelle che a breve avreste buttato, e tagliatele a metà;
  • disegnate su un foglio di carta la sagoma del timbro che volete realizzare (cuori, fiori, alberi di natale, ecc.) e ritagliatela;
  • appoggiate la sagoma sulla mezza patata, segnatene il contorno e poi incidete la patata con un taglierino, in modo da lasciare la forma in rialzo.

Avete così pronto il vostro timbro: non resta che preparare un po’ di tempera acrilica in un piatto e lasciare che il vostro bambino liberi la fantasia.

Leggi anche: Giochi Montessori: 7 giochi da fare in vacanza con papà

timbri con le patate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *