foto_paul_rich

Scopre che il figlio di 3 mesi non è suo e lo uccide brutalmente: la storia shock

Una storia scioccante

Scopre dalle chat della moglie che il bimbo avuto 3 mesi prima non è suo figlio. Questo è bastato ad un uomo di Swindon, in Gran Bretagna, per uscire fuori di testa ed uccidere brutalmente il piccolo Patrick, morto per una serie di traumi al cervello.

Il bimbo è morto qualche giorno dopo gli abusi

In preda alla disperazione dopo aver saputo che il bambino accudito con amore per tre mesi non era suo figlio, l’uomo ha scosso il piccolo e lo ha lasciato cadere dentro una cesta di vimini in modo molto violento. Patrick, di soli tre mesi, non ce l’ha fatta, ed è deceduto qualche giorno dopo essere stato ricoverato: troppi, e gravi, i traumi al cervello che il compagno della madre gli aveva procurato.

Ha scoperto del tradimento dai messaggi della moglie

Paul Rich, questo il nome dell’uomo cinquantatreenne, aveva scoperto che il piccolo Patrick non era suo figlio da una serie di messaggi che la compagna si scambiava con un’altra persona, con tutta probabilità il vero padre del bambino.

foto_paul

Leggi anche: Sindrome del bambino scosso: che cos’è

L’uomo ha scosso talmente forte il bambino da ucciderlo

Quando Paul ha chiesto spiegazioni alla compagna, la donna è crollata e non ha potuto che ammettere il fatto di non sapere chi fosse, effettivamente, il padre di Patrick. La notizia ha fatto letteralmente uscire di testa Paul, che mentre era da solo in casa con Patrick, in preda alla disperazione e alla collera, ha scosso il bimbo e lo ha lasciato cadere.

Il bimbo è morto dopo tre giorni di agonia

Poi, ha chiamato i soccorsi avvisandoli che il bimbo stava poco bene. Il piccolo è stato immediatamente portato al Great Western Hospital di Swindon prima di essere trasferito in terapia intensiva al Bristol Children’s Hospital.

Tre giorni dopo, il bambino è morto dopo che i medici, ormai consci del fatto che non ci fosse più nulla da fare, gli avevano staccato il supporto vitale. Il piccolo, oltre che gravi lesioni alla testa, aveva riportato anche tre costole rotte.

foto_patrick

Leggi anche: Babysitter uccide bimba di 22 mesi picchiandola senza pietà: la storia shock

Presto la condanna definitiva

Intanto Paul è stato arrestato con l’accusa di omicidio: presto la corte di Bristol dovrà decidere quanti anni di carcere far scontare all’uomo che, al momento del fermo, si è giustificato parlando del dramma come di un semplice “incidente”.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *