Foto non baciare neonato sul viso

Non baciate i neonati sul viso: l’esperienza di una mamma inglese

Non baciare i neonati sul viso

I neonati suscitano grande tenerezza e un’irrefrenabile voglia di baciare la loro pelle morbida e vellutata.
Ma baciare i neonati sul viso può essere un rischio grandissimo.
I neonati sono talmente delicati e il loro sistema immunitario così immaturo che l’esposizione a germi e batteri direttamente a contatto con parti molto esposte del viso, come occhi e bocca, può causare infezioni anche molto gravi.
A questo desiderio di baciare un neonato sul viso è bene che cerchino di porre freno anche i genitori, non solo gli estranei.
Scopriamo quello che può succedere nel baciare i neonati sul viso, attraverso l’esperienza di una mamma inglese.

Neonato contrae l’herpes dopo un bacio sul viso

Un neonato inglese ha rischiato di perdere la vista per aver contratto l’herpes negli occhi dopo essere stato baciato a un battesimo.
Noah Tindle, un neonato di 4 settimane, nel settembre del 2018, venne immediatamente portato in ospedale quando sua madre, Ashleigh White, 21 anni, notò che l’occhio destro di suo figlio si stava gonfiando, si stava riempiendo di crosticine e stava spurgando.
Il medico che visitò il bambino il bambino ipotizzò subito che il bambino avesse contratto l’herpes attraverso un adulto infetto che gli avrebbe baciato il viso.
Il virus ha quasi reso Noah cieco da un occhio.

Leggi anche: Si possono baciare i piedini dei neonati? I rischi da conoscere

Foto bacio neonato viso herpes simplex

Mai baciare un bambino sul volto: la mamma di Noah fa sensibilizzazione

Ashleigh White, la mamma del piccolo Noah, da quando il suo bambino ha rischiato di perdere la vista per un bacio sul viso dato da un adulto infetto, investe il suo tempo per incontrare tante mamme e spiegare come baciare un neonato sul volto possa essere davvero pericoloso.
La donna racconta la sua esperienza: Noah è stato ricoverato in ospedale per oltre 2 mesi e fortunatamente gli è stato diagnosticato rapidamente il virus dell’herpes simplex 1 [HSV-1], noto anche come il “bacio della morte” e le cure sono state immediate.
Una volta terminato il calvario, Ashleigh ha deciso di condividere la storia su Facebook, postando anche le foto del piccolo Noah, fotografie diventate subito virali.
Oggi Noah ha 9 mesi e cresce senza conseguenze, nonostante le terapie antivirali proseguiranno fino alla primavera del 2020, così come le visite e i controlli.
Ma i mesi passati tra cure e ospedali sono stati davvero duri: fortunatamente il virus dell’herpes era sulla palpebra ed è stato curato in tempo, prima che potesse entrare nel circolo sanguigno e arrivare al cervello, con conseguenze molto più serie.
Pensare che un gesto così bello come un bacio possa essere potenzialmente letale per un bambino non è automatico. Per questo è necessario informare sulla pericolosità di baciare i neonati sul volto. Spesso un adulto non sa di avere il virus dell’herpes in circolo perché non si è ancora manifestato oppure sembra essere ormai scomparso da giorni. In realtà il virus resta latente e può essere attaccato a un bambino attraverso un semplice bacio. Per questo motivo non bisogna mai baciare i neonati sul viso.

Leggi anche: I neonati non si devono baciare: 5 rischi da non sottovalutare

Foto bacio neonato volto herpes simplex

Herpes in un bambino: quali sono i sintomi?

Come capire se un neonato ha contratto l’herpes a causa di un bacio? Quali sono i segnali che dovrebbero allertare i genitori?
Innanzitutto è importante sapere che più piccolo è il bambino, più è vulnerabile. Il virus dell’herpes HSV-1 è altamente contagioso e su un sistema immunitario immaturo come quello di un neonato le conseguenze sono più gravi.
Per questo è indispensabile non baciare mai un neonato sul volto.
Il virus dell’herpes, può rivelarsi fatale per i bambini, in particolare i neonati, il cui sistema immunitario non è completamente sviluppato.
Il rischio di contrarre il virus è maggiore nelle prime quattro settimane di vita e la trasmissione avviene soprattutto in uno dei seguenti modi:

  • durante la gravidanza e il travaglio (in caso di parto naturale) se la mamma ha l’herpes genitale;
  • dopo la nascita attraverso il bacio di qualcuno che ha o ha avuto l’herpes ed è ancora in fase di contagio;
  • tramite vesciche sul seno di una mamma, che ha l’herpes simplex HSV-1 e sta allattando.

I principali sintomi della contrazione dell’herpes in un bambino sono:

  • presenza di eruzione cutanea o piaghe sulla pelle, gli occhi e all’interno della bocca;
  • bambino letargico o irritabile;
  • bambino privo di appetito;
  • temperatura elevata;
  • bambino che non risponde o fatica a svegliarsi da un sonno lungo;
  • difficoltà respiratorie;
  • respiro rapido;
  • lingua o pelle blu.

L’herpes è solo uno dei numerosi virus che si potrebbero trasmettere a un bambino, con conseguenze davvero serie, soprattutto per i più piccoli, per questo non bisogna mai baciare i bambini sulla bocca.

Leggi anche: Baciare i neonati sul viso: perché è pericoloso

Foto bacio neonato herpes simplex

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *