santagiulia

Santa Giulia: la storia, l’onomastico e il significato del nome

Santa Giulia: la protettrice degli arti

Giulia è un nome molto amato in Italia e non solo, infatti è conosciuto ed utilizzato in tutto il mondo.
Le sue origini sono piuttosto antiche e l’onomastico viene festeggiato in onore di una martire cristiana che ha avuto una vita molto turbolenta, vissuta tra Cartagine e la Corsica.
Santa Giulia è stata proclamata protettrice degli arti e patrona di Livorno e Corsica.

Santa Giulia: la storia

La storia di Santa Giulia resta tutt’ora avvolta nel mistero, in quanto si hanno poche fonti che, inoltre, raccontano due diverse versioni. Secondo la variante più accreditata, Giulia era una nobile cartaginese che per disgrazia, si trovò schiava in Corsica e qui venne martirizzata perché si rifiutava di offrire sacrificio agli dei.
Il martirio ritorna nella seconda versione, che però colloca la nascita della santa a Nonzo, paese della bellissima isola francese. Anche secondo questo racconto, Giulia viene uccisa perché non voleva rivolgere la sua adorazione a degli idoli pagani.
Esistono ulteriori punti di vista riguardo la vita di Santa Giulia ma ella resta sempre un esempio di fermezza della fede senza paragoni.
Ecco una delle versioni della storia di Santa Giulia.

Giulia, santa, martire è commemorata nel Martirologio Gerominiano come martire della Corsica.
Documenti attendibili narrano che fu vittima della persecuzione di Decio; subi il supplizio della croce a Cartagine e le sue reliquie giunsero in Corsica in epoca posteriore.
La storia conferma che l’imperatore Decio, abolendo le norme meno rigorose di Traiano in favore dei cristiani, riaccese una crudele persecuzione con un editto emanato nell’anno 250. Molte, e soprattutto in Africa, furono le vittime. S. Cipriano, vescovo di Cartagine, ricordando questa persecuzione, di cui fu spettatore, dice che il sangue dei martiri fluiva a torrenti.
Tra i martiri che testimoniarono il loro amore e la loro adesione a Cristo Signore con coraggiosa professione di fede, trascrive anche il nome di Giulia. In un sermone riportato dal suo discepolo e biografo Possidio nell’Indicus scriptorum Augustini, l’illustre Vescovo d’Ippona attesta che a Cartagine, nella basilica di Fausto, erano venerate le reliquie della martire Giulia, insieme a quelle dei martiri Florenzio, Gennaro, Giusta e Catulino.

Leggi anche: Santa Maria: storia, significato del nome e onomastico

foto santa giulia

Onomastico di Giulia: quando si festeggia

L’onomastico di chi si chiama Giulia viene comunemente festeggiato il 22 maggio, giorno in cui la chiesa cattolica ricorda la santa martirizzata e crocifissa in Corsica.
Ma il nome Giulia, il suo corrispettivo maschile e tutte le varianti vengono onorati da addirittura un centinaio di santi, quindi è possibile che l’onomastico venga festeggiato in altre date come il primo di Ottobre, giorno in cui si omaggia Santa Giulia da Lisbona, anch’essa martire. Un’altra data utilizzata è il 17 Maggio, giorno dedicato alla fondatrice delle Suore del Sacro Cuore, anch’essa santa che portava il nome Giulia. Ne esistono comunque tante altre.
Il corrispettivo maschile, Giulio, è festeggiato invece il 12 aprile, giorno in cui si omaggia San Giulio I papa.

Leggi anche: Santa Lucia: l’origine del nome e la storia del personaggio

foto giulia

Giulia: significato e curiosità sul nome

Il nome Giulia deriva da una delle famiglie gentilizie più famose dell’epoca romana: la gens Iulia, di cui faceva parte l’impareggiabile Giulio Cesare. Secondo la tradizione, questa stirpe deriva addirittura da Enea, mitico fondatore di Roma.
Se si segue invece l’etimologia della parola, il significato di Giulia potrebbe essere “sacra a Giove”.
In ogni caso il nome è diffusissimo in Italia e all’estero, anche nelle varianti: Juliet, Julian, Julien.
Giulia è stato per molti anni il nome più utilizzato in Italia per le bambine e, nel 2015, ha raggiunto di nuovo il terzo posto della classifica.
La fama mondiale del nome si deve anche allo straordinario scrittore inglese William Shakespeare, che dona questo nome alla protagonista di una delle sue opere più importanti e conosciute “Romeo e Giulietta”, creando un’eroina romantica, la cui magia sfida il tempo e lo spazio.
Anche altri artisti, come ad esempio Rousseau e Fellini, utilizzano il nome Giulia nei loro capolavori e a esso sono dedicate anche molte canzoni.

Leggi anche: Santa Barbara: la storia, l’onomastico e il significato del nome

foto giulietta

Giulia: un nome per una bambina dinamica

Chi porta il nome Giulia è un turbine in continuo movimento.
Giulia è solitamente molto dinamica e pronta a imbarcarsi in nuove avventure, progetti ed esperienze di vita.
Si dimostra socievole ed estremamente vivace ma, in realtà, tende ad interiorizzare le emozioni. Secondo il significato del nome, spesso Giulia ha una seconda dimensione, sotto il primo strato di curiosità e gioia, può essere irritabile e nervosa, pronta ad attaccare. Il suo colore è il rosso e il numero fortunato il 4.

Leggi anche: San Mattia: storia, curiosità e origine del nome

foto nome

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *