foto principessa elsa frozen

Frozen: i segreti sul personaggio di Elsa

Elsa, la principessa di Frozen

Elsa rappresenta il punto focale del cartone animato Disney di Frozen. La trama del racconto per bambini ruota intorno al suo potere di trasformare tutto in ghiaccio e alla difficoltà che Elsa dimostra nel riuscire a gestirlo senza fare del male, soprattutto alle persone che ama.
In realtà però Elsa compare nel cartone per un tempo assai minore rispetto alla sorella Anna, che, di fatto, diventa la vera protagonista del film, nel suo disperato tentativo di far comprendere a Elsa che lei le vorrà bene per sempre e che insieme potranno affrontare tutte le difficoltà.
Scopriamo insieme i segreti sul personaggio di Elsa e il suo significato.

Elsa e il potere di trasformare tutto in ghiaccio

Fin da piccola, Elsa si rende conto di avere un’antica abilità, quella di trasformare tutto in ghiaccio. Da bambina Elsa usava spesso questo suo potere magico per giocare con la sua sorellina Anna. Elsa e Anna erano legatissime e amavano giocare insieme e condividere la magia di Elsa per divertirsi ancora di più.
Un giorno però nella fiaba di Frozen, durante un gioco, involontariamente Elsa colpisce con il suo potere Anna che rischia di morire congelata e riesce ad essere salvata solo da un intervento del re dei Troll.
Da quel momento Elsa si isola nella sua stanza e tutto il cartone animato di Frozen ruota intorno alla difficoltà di Elsa di accettare il suo potere magico e la decisione di vivere in isolamento sulla montagna di ghiaccio per evitare di fare del male a chi la circonda.
Nel video che segue la scena in cui Elsa colpisce involontariamente la sorellina Anna.

Leggi anche: Frozen: la favola di Elsa e Anna, le canzoni e i video

Frozen favola: il significato del personaggio di Elsa

A prima vista, Elsa di Frozen sembra ferma, regale e riservata, ma in realtà vive nella paura mentre combatte con un potente segreto: è nata con il potere di creare ghiaccio e neve. È una bella abilità, ma anche estremamente pericolosa. Perseguitata dal momento in cui la sua magia ha quasi ucciso la sorella minore Anna, Elsa si è isolata, cercando di sopprimere i suoi poteri crescenti. Sono le sue emozioni ad innescare la magia, scatenando accidentalmente un inverno eterno che non riesce a fermare. Teme di diventare un mostro e che nessuno, nemmeno sua sorella, possa aiutarla.
L’intero personaggio della principessa Elsa è studiato per far trapelare questa sua tempesta interiore: le espressioni facciali, i movimenti, lo sguardo. I produttori hanno identificato la scena in cui Elsa canta la più famosa canzone di FrozenAll’alba sorgerò” come punto centrale nello sviluppo del personaggio. La scena descrive la decisione di Elsa di “lasciar andare” la paura di usare i suoi poteri. Prima di quel momento Elsa è abbottonata, ha i capelli in ordine, è perfetta in ogni dettaglio. Durante la canzone, si concede la possibilità di essere chi è e tutto cambia: i suoi capelli sono più selvaggi e disordinati, il vestito si scompone. Finalmente si sente libera di essere se stessa, anche se è sola.
Nel video che segue il momento in cui Elsa cambia il suo personaggio e la sua storia in Frozen.

Leggi anche: Frozen le canzoni più belle

Frozen: la principessa Elsa e il suo insegnamento nella fiaba

Molti sono gli insegnamenti che il cartone di Frozen con l’aiuto della principessa Elsa trasmettono ai bambini.
Elsa
non è mai stata parte di qualcosa. A causa dei suoi poteri magici, Elsa era una ragazza emarginata ed esiliata. Una scelta fatta per difendersi, per paura di mostrarsi o di ricevere un giudizio, ma anche per la paura di fare del male a qualcuno.
Per tutta la prima parte della favola di Frozen emerge quella scelta che molti adolescenti di oggi tendono a compiere: isolarsi e allontanarsi. Questo rende tutto più semplice rispetto ad imparare a come valorizzare la propria diversità o a gestire e accettare i propri difetti e la propria unicità.
Nella seconda parte del cartone, Elsa finalmente si rende conto che non ha senso fingere. A volte c’è una parte di noi che trascuriamo o nascondiamo perché cerchiamo di omologarci, di essere come gli altri, perdendo l’essenza di chi siamo veramente.
La storia per bambini insegna che è tempo di abbracciare la propria unicità e smettere di cercare di adattarsi. Quando ci si rende conto che è importante cominciare ad essere se stessi, si diventa automaticamente una persona più bella, proprio come succede a Elsa in Frozen.
E la capacità di condividere le proprie emozioni con gli altri è una qualità straordinaria che va allenata e insegnata ai giovani, questo è il significato di Frozen. Se sei felice, condividi la gioia con chi ti vuole bene e se sei giù di morale, parlarne con le persone giuste ti aiuterà a sentirti meglio. Pensare di poter realizzare qualsiasi cosa da soli è un grande errore: la verità è che, molto spesso, abbiamo bisogno dell’aiuto degli altri. Chiedere aiuto non significa dimostrarsi debole: significa semplicemente che non lascerai che il tuo ego ti impedisca di raggiungere il tuo obiettivo. E questi sono tutti insegnamenti che il cartone di Frozen e il personaggio di Elsa regalano ai piccoli spettatori che saranno gli adolescenti del domani.
Nel video che segue, la scena finale del cartone animato di Frozen, quella in cui Elsa non nasconde più il suo potere ma lo mostra a tutti, avendo imparato a gestirlo e a trarne vantaggio.

Leggi anche: Pocahontas Disney: una storia d’amore e di coraggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *