Foto Aristogatti

Gli Aristogatti: un capolavoro Disney tra musica e risate

Gli Aristogatti: il 20° classico di Walt Disney

Tra le storie per bambini più belle e divertenti del secolo scorso, “Gli Aristogatti” occupa un posto speciale. Chi non ha mai guardato divertito le disavventure dei gattini protagonisti per le strade di Parigi? E chi non ha ballato e fischiettato sulle note jazz del film d’animazione? Di sicuro Duchessa ed i suoi gattini hanno dato e continuano a dare piacevoli emozioni a grandi e piccini, affascinati dalla favola per bambini su questa famiglia e dall’accento romano di Romeo. Questo capolavoro è stato l’ultimo ad essere approvato da Walt Disney in persona, prima della sua morte. In Italia è arrivato nelle sale cinematografiche nel 1970 per poi essere ritrasmesso al cinema per altre quattro volte negli anni successivi.

Gli Aristogatti fiaba: la trama del film Disney

Gli Aristogatti, tratto dalla storia per bambini di Tom McGowan e Tom Rowe, viene prodotto nel 1970 e diretto da W. Reitherman. La favola per bambini è stata un successo fin da subito ed ha recuperato l’ingente budget utilizzato per la sua produzione. Basta un po’ di musica, degli amici strampalati ed una famiglia che tutto diventa semplice e possibile: è questo che gli Aristogatti del film ci fanno capire. E sono proprio queste le cose che lo rendono un film sempre attuale e piacevole da rivedere per bambini ed adulti. Sullo sfondo di Parigi, il capolavoro Disney prende vita basandosi su una storia realmente accaduta in Francia e ci porta a comprendere che forse, sia la mamma che il papà, sono indispensabili affinché la famiglia sia perfetta. Vediamo insieme la trama della fiaba per bambini.

In una casa aristocratica di Parigi, la cantante lirica in pensione Adelaide Bonfamille vive insieme alla gatta Duchessa, i suoi gattini Minou, Bizet e Matisse, il topo Groviera ed il cavallo Frou-Frou. Quando la signora Adelaide decide di fare testamento, confida al suo amico avvocato di voler lasciare tutto ai suoi gatti e, alla loro morte, tutta la sua eredità andrà a Edgar, il suo maggiordomo. Edgar sente tutto e decide di sbarazzarsi dei gatti, in modo da mettere le mani fin da subito sull’eredità. Porta i gatti in campagna e lì, a causa dell’attacco di due cani da caccia, è costretto a fuggire ed abbandonare le sue cose ed il cestino con Duchessa e i suoi gattini. In campagna Duchessa incontra Romeo, un gatto randagio, che vuole riaccompagnarli a Parigi. Minou, Mattisse e Bizet sono determinati a tornare a casa: dopo una serie di avventure, riusciranno a raggiungere Parigi insieme a Duchessa e Romeo. Dai tetti delle case di Parigi, il gruppo raggiunge la casa del gatto jazzista Scat Cat, dove vivono dei momenti indimenticabili. Duchessa e Romeo, con i gattini addormentati, riescono a parlare di loro due e del loro futuro. Quando Duchessa e i gattini raggiungono la loro casa, Romeo va via ma Edgar li cattura mettendoli in un sacco. Sarà Groviera ad avvisare Romeo e a convincere tutti i suoi amici gatti ad accorrere in aiuto. Edgar viene sconfitto e rinchiuso in un baule per l’Africa e Madame Adelaide esclude il maggiordomo dal testamento includendo Romeo. La cantante inoltre, apre una casa di accoglienza per gatti randagi dove andranno la maggior parte degli amici di Romeo e dove si esibiranno Scat Cat e la sua band jazz con grande successo.

Di seguito il trailer de “Gli Aristogatti”, il classico Disney a tutto jazz.

Leggi anche: Lilli e il Vagabondo: una storia d’amore e di libertà

Gli Aristogatti: i personaggi della storia

Nel 1972 il film d’animazione Disney Gli Aristogatti si aggiudica il St Jordi Awards come “Miglior film per bambini” e vince il Golden Screen nel 1973 e nel 1981. I gattini più simpatici delle fiabe per bambini regalano attimi di spensieratezza e di allegria, mescolando il jazz dei gattini di strada con le movenze aristocratiche di Duchessa e dei suoi pargoletti. L’accento romano di Romeo, nell’edizione italiana, è la ciliegina sulla torta per una storia tutta da ridere e ballare. Scopriamo insieme i personaggi de “Gli Aristogatti”.

  • Adelaide Bonfamille: l’anziana cantante lirica in pensione decisa a lasciare la sua fortuna ai suoi gatti.
  • Duchessa: l’aristocratica gatta di Madame Adelaide, madre dei tre gattini.
  • Minou: la gattina femmina figlia di Duchessa, abbastanza saccente e sicura di sé. Ama cantare.
  • Bizet: gattino maschio figlio di Duchessa, timido e pacifico rispetto ai suoi fratelli. Ama suonare il pianoforte.
  • Matisse: gattino maschio figlio di Duchessa, a volte un pò duro e dispettoso. Ama dipingere quadri.
  • Romeo: il simpatico gatto randagio che aiuta Duchessa e i suoi gattini a tornare a casa.
  • Edgar: il maggiordomo di casa Bonfamille che pensa solo a come eliminare gli Aristogatti per entrare in possesso al più presto dell’eredità dell’anziana signora.
  • Frou-Fou: il cavallo femmina della signora Adelaide, aiutante dei gattini di casa.
  • Groviera: il topo amico degli Aristogatti che li aiuterà a liberarsi di Edgar.
  • Scat Cat: gatto randagio amico di Romeo amante del Jazz. Suona la tromba nella sua band.
  • Napoleone e LaFayette: i due cani da caccia che costringeranno Edgar a scappare dalla campagna.
  • Guendalina e Adelina BlaBla: le oche gemelle inglesi che aiutano gli Aristogatti a tornare a casa.
  • Zio Reginaldo: lo zio ubriacone delle oche.
  • Peppo, Hit Cat, Billy Boss e Shun Gon: i quattro gatti randagi membri della band jazz di Scat Cat.
  • L’avvocato: l’allegro amico della signora Adelaide al quale la stessa svela la sua intenzione di lasciare l’eredità ai gatti.

Foto Duchessa e Romeo

Leggi anche: Lilli e il vagabondo 2: la storia del cucciolo ribelle

Favole per bambini: l’amicizia e la musica negli Aristogatti

Di tutte le fiabe per bambini, diventate poi film d’animazione, gli Aristogatti rappresenta un inno alla musica jazz ed al potere che la stessa può avere nelle vite dei protagonisti. Nonostante la disavventura che colpisce i gatti della storia, ritrovarsi in una stanza con “quattro amici” che suonano e danzano pezzi jazz, rende il tutto meno catastrofico e triste. I gattini, grazie a Romeo ed i suoi amici, scopriranno il valore dell’amicizia e potranno mettere in pratica la loro vena artistica di gatti aristocratici di casa. Le risate e l’allegria emanate dal jazz e dai passi di danza a tempo di musica, faranno dimenticare per un attimo l’amaro destino che ha colpito Duchessa ed i suoi piccoli e permetterà alla gatta di innamorarsi di Romeo e ai gattini di guardare a lui come ad un padre. Ed è proprio con questo clima di festa che la storia per bambini si conclude con un lieto fine: i gatti di strada, ricchi solo della loro musica e della loro amicizia, avranno la possibilità di avere una casa e di essere una famiglia. Edgar, il “cattivo” della storia, avrà quel che si merita e sarà spedito lontano da tutti. Romeo darà la possibilità a Minou, Bizet e Matisse di provare l’amore di un padre. La famiglia, l’amore e l’amicizia saranno la cosa più importante rispetto ai soldi e a qualsiasi altra cosa ne possa derivare. Il lieto fine sarà possibile soltanto grazie all’unione e alla collaborazione di chi, pur non avendo nulla, è disposto a far di tutto per difendere i propri amici. Di seguito il video del salvataggio dei gatti e della sconfitta di Edgar.

Leggi anche: La carica dei 101: la storia per bambini, le canzoni e i video più belli

Aristogatti: le filastrocche per bambini

A ritmo di musica e con il sorriso sulle labbra, i gatti protagonisti della storia per bambini ci fanno entrare nel mondo del jazz e ci fanno capire che “basta un po’ di musica” e tutto può diventare più sereno. Le canzoni del film d’animazione Disney, inoltre, ci offrono dei versi in rima sulla fiaba, simpatici e semplici da memorizzare che diventano allegre filastrocche per bambini. Di seguito alcune strofe da recitare con i nostri piccoli.

Se un buon musicista tu vuoi diventar,
tante scale e tanti arpeggi devi far.
Prendi fiato e ogni nota limpida sarà,
se dal petto e non dal naso ti uscirà.
Se le scale tutti i giorni canterai,
quanti rapidi progressi tu farai!
Do Mi Sol Mi Do Mi Sol Mi, qualche arpeggio fai
e ben presto musicista diverrai.

Gli Aristogatti hanno maniere squisite
e modi assai aristocratici.
Gli Aristogatti non sono randagi
e non giocano coi bidoni della spazzatura.
Quali gatti non mostrano mai le loro unghie?
Quali gatti sono pieni di talento?
A quali gatti si inchina la gente?
Agli Aristogatti naturalmente!

Leggi anche: Pinocchio: la storia, il film Disney e le canzoni indimenticabili

Foto Duchessa

Gli Aristogatti Disney: la colonna sonora del film

La colonna sonora de “Gli Aristogatti” è stata scritta dai fratelli Sherman e rimane piacevolmente nei ricordi di chi ha visto almeno una volta il film. I ritmi jazz si mescolano con la raffinatezza classica dei gattini di Duchessa fino ad arrivare all’accento romano di Romeo. Di seguito i testi delle canzoni per bambini “Tutti quanti voglion fare Jazz” e “Romeo’s Swing”.

Tutti quanti voglion fare il jazz,
tutti quanti voglion fare il jazz…
Perché resister non si può
al ritmo del jazz, giusto!
Samba, rumba, rock’n roll,
twist o cha cha cha,
lo stesso prurito nun te dà.
La polka e il rondò,
come il tango e il foxtrot,
roba roccocò.
Se tu li senti suonar
ti faran ricordar
l’arca di Noè,
zazazaza olé.
Col jazz ti senti giovane perché
hai voglia di ballare ben più forte di te.
Perché non provi ed anche tu saprai com’è
che tutti quanti voglion fare il jazz. […]

Pe’ arrivarce qui da Roma
ho fatto l’autostop.
E in Francia è già un bel pezzo che ce sto.
Ma pure da emigrato
mica so’ cambiato.
Io so’ Romeo,
er mejo del Colosseo.
Io fermo nun ce sto,
proprio nun me va.
Se domani qui sarò,
oggi chi lo sa?
Forse un pocho m’acchitterò
e me ne andrò in città!
E poi laggiù qualche scena farò
e ogni gatta che me vedrà, dirà: Miao!
Ma che ber micione, che simpaticone quel Romeo,
er mejo del Colosseo! […]

Di seguito i video delle canzoni per bambini del film d’animazione Disney “Gli Aristogatti”.

Gli Aristogatti: i video per bambini

Come in altre favole per bambini, in quella degli Aristogatti ritroviamo gli animali che devono difendersi dagli uomini e dalle loro trappole. Il lieto fine è presente in quanto, ad essere al primo posto, è il cuore e non le cose materiali. Edgar alla fine avrà quel che si merita, quello che lui stesso aveva progettato per i gattini indifesi. I gatti randagi, con la loro musica ed il loro cuore buono, saranno premiati nel racconto per bambini con una casa. Non mancano alcune caratteristiche quasi sempre presenti nelle storie per bambini: l’avventura, un viaggio verso casa, dei simpatici amici aiutanti e un po’ maldestri, che strappano un sorriso anche nelle avversità. Di sicuro, Gli Aristogatti, è un film da far vedere ai nostri bambini perché coinvolge cuore, mente e corpo. Di seguito alcuni video del film della Disney.

Leggi anche: Dumbo: la storia del dolce elefantino, le canzoni e i video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *