foto_stipendio

Stipendi, buste paga in calo: soffre anche il Nord

Buste paga sempre più “sgonfie”

È da qualche anno che la situazione economica del nostro Paese non è delle migliori. Da mesi, poi, l’Italia sta vivendo una fase di recessione. Inutile dare delle colpe: ciò che è drammaticamente noto è che nel Belpaese i livelli di attività produttiva sono più bassi di quelli che si potrebbero ottenere. Sintomo di questa situazione sono anche le buste paga degli italiani, sempre più “sgonfie”.

L’analisi Salary Outlook dell’Osservatorio JobPricing

A lanciare l’allarme è stata l’analisi condotta dall’Osservatorio Jobpricing (Salary Outlook 2019). Stando a quanto esaminato, la recessione ha caratterizzato la seconda parte del 2018, determinando un calo netto degli stipendi dei lavoratori dipendenti.

Leggi anche: Quanto vale il lavoro di mamma? Ecco lo “stipendio” sorprendente

In particolare, se l’anno scorso la retribuzione lorda annua (RAL) dei lavoratori era in media di 29.278 euro, quest’anno c’è stato un calo dello 0,3%. Non solo: anche la Retribuzione globale annua (RGA) risulta in calo: -0,6 per cento. Non si vedeva un valore in negativo da cinque anni.

foto_stipedio

Niente pessimismo

Giuseppe Guerra, Executive Director di Spring Professional – che ha condotto insieme a Jobprincing l’analisi – non vuole tuttavia lanciare un messaggio pessimistico:

Si tratta di scostamenti ancora troppo limitati per essere apprezzabili sul lungo periodo. Parallelamente sono intervenuti nuovi pacchetti di benefit collaterali difficilmente valorizzabili che incidono sulla retribuzione. I pacchetti incentivanti legati al risultato del singolo caratterizzeranno sempre di più le retribuzioni a tutti i livelli.

Soffre anche il Nord

Col tempo è anche diminuito il divario tra Nord e Sud: se nel settentrione gli stipendi sono il 15% migliori rispetto al meridione, è altresì vero che tra Sud e Isole i salari sono cresciuti del 2 per cento, mentre al Nord si è registrato un calo del -1,5%.

Leggi anche: In estate si spende per i bambini quasi uno stipendio: ecco perché

foto_stipendio

Retribuzioni differenti nella stessa azienda

Quello che è emerge è che resta molto forte la sperequazione delle retribuzioni tra dipendenti all’interno della stessa azienda. I profili ai vertici della società possono infatti arrivare a percepire un guadagno fino a dieci volte superiore rispetto a quello dei semplici impiegati. Le buste paga delle Utilities hanno invece registrato un trand migliore, con una crescita dello 0,9 per cento.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *