maltrattamenti maestre asilo

Rimini, maestra 45enne picchiava i bambini: rischia il processo

Rimini, nuovi maltrattamenti sui bambini

Ancora maltrattamenti sui bambini. Questa volta la triste vicenda è accaduta a Rimini, dove una maestra di 45 anni picchiava e strattonava i bambini, colpendoli spesso anche con oggetti. La donna si poteva in modo arrogante nei loro confronti, e li costringeva a raccogliere il cibo che avevano fatto cadere con fare minaccioso. Un’altra volta, secondo quanto emerso dalle testimonianze, la maestra avrebbe bloccato uno dei bambini nel lettino, schiacciandolo con il proprio corpo.

Leggi anche: Caltanissetta, maestra maltrattava i bambini all’asilo

L’indagine è stata aperta lo scorso anno

Questi ed altri episodi avvenivano nell’asilo nido in cui, la maestra 45enne, lavorava. La donna era stata denunciata dal Comune di Rimini alla Procura la scorsa estate. Con lei, è stata accusata anche una collega di 62 anni, che all’epoca insegnava invece in una scuola materna comunale. Alla maestra d’asilo nido è stato notificato ora l’avviso di conclusione indagini: la donna rischia il processo, per l’accusa di maltrattamenti.

Gli episodi incriminati sono molteplici e si riferiscono a gesti compiuti nei confronti di sette bambini, molti di questi sul finire dello scorso anno scolastico. I testimoni, sentiti dalla Procura, hanno raccontato di come la donna avrebbe strattonasse i piccoli, facendoli cadere a terra e colpendoli con oggetti. Spesso la maestra avrebbe fatto sedere con la forza i piccoli. I bambini, all’epoca dei fatti, frequentavano il primo anno di nido e dunque avevano tutti poco più di un anno e non erano in grado di raccontare ciò che accadeva in classe.

bimbo picchiato

Leggi anche: Il racconto shock di una mamma: “Mio figlio picchiato all’asilo, lividi e sangue”

A dire la verità su quanto accadeva nell’asilo sono stati alcuni dipendenti

Le prime segnalazioni erano arrivate lo scorso 25 giugno da parte dei genitori, che erano stati informati da alcuni dipendenti dell’asilo. Le persone che lavoravano in asilo non ce la facevano più a vedere ciò che accadeva ai piccoli, così hanno deciso di raccontare tutto ai genitori.

Il Comune ha avviato subito un’indagine interna e preso un provvedimento disciplinare nei confronti delle due docenti. Nel frattempo la Procura ha aperto un’indagine nei loro confronti e il Comune ha affidato loro altri compiti per non lasciarle a contatto con i bambini. Adesso, sette mesi dopo la fine dell’inchiesta. Adesso, entrambe le maestre rischiano il processo.

Leggi anche Torino, arrestate due maestre di asilo nido

Le colleghe sapevano tutto

Sapevano tutto due colleghe delle maestre, che hanno coperto le due donne e che, nonostante fossero informate sui fatti, sono tornate a lavoro già da tempo. Le due insegnanti informate sono state ascoltate dalla Procura.

asilo maltrattamenti

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *