foto mal di schiena in gravidanza

Mal di schiena in gravidanza: come prevenire il disturbo

Mal di schiena in gravidanza

L’immagine di una donna incinta che porta le mani sulla schiena all’altezza dei fianchi non è poi così rara. Le mamme che hanno portato un bambino con sè per nove mesi sanno cosa vuol dire convivere con la gioia di un corpo che cresce, ma anche in parallelo con il mal di schiena. Il dolore lombare o la sciatalgia nei nove mesi accompagna circa il 50-80% delle donne e spesso è un fastidio passeggero e fisiologico. In alcuni casi però il mal di schiena in gravidanza può essere particolarmente fastidioso e doloroso. Ma quali sono le cause di questo disturbo? E soprattutto quali sono i rimedi per il mal di schiena durante la gravidanza? Ecco tutte le risposte per le future mamme che vogliono risolvere questo fastidio o prevenirlo. La lettura propone anche un consiglio per i futuri papà che possono essere un valido sostegno per la compagna nei nove mesi.

Gravidanza: le cause del mal di schiena

Forte o lieve, il mal di schiena in gravidanza è spesso un compagno di viaggio presente in quasi tutti i nove mesi. Il cambiamento del corpo dovuto all’utero che cresce, in peso e altezza, incide inevitabilmente sulla colonna che, a partire in genere dal secondo trimestre e soprattutto dal quinto mese di gravidanza, si inizia a modificare per far fronte al diverso assetto del corpo di una gestante. Una delle cause principali del mal di schiena in gravidanza è l’aumento di peso della donna che in media arriva a fine gravidanza con 11-15 chili in più. Il pancione che cresce porta a spostare il centro di gravità e a un cambiamento della postura che più portare al classico dolore lombare (a livello della vita). Le cause del mal di schiena in gravidanza possono anche essere riconducibili a cambiamenti ormonali. Nei nove mesi il corpo della donna produce un ormone che tende a rilassare i legamenti anche a livello della colonna vertebrale, determinando possibili episodi dolorosi a carico della schiena. Anche la diastasi addominale, la separazione dei muscoli addominali, può influire su questo disturbo. In basso un video con un approfondimento sul mal di schiena in gravidanza.

Leggi anche: Mal di testa in gravidanza: tutto quello che c’è da sapere sull’emicrania

Mal di schiena in gravidanza sintomi

Il mal di schiena in gravidanza generalmente di presenta a livello lombare e nel caso in cui il fastidio arriva anche alla gamba o al piede si parla di sciatalgia. In alcuni casi si parla anche di dolore pelvico quando il disturbo riguarda le zone basse della schiena. In alcuni casi gli episodi di mal di schiena possono essere acuti, al punto da costringere la futura mamma a periodi di riposo e immobilismo, in altri casi invece si tratta di fastidi passeggeri e facilmente risolvibili. È bene comunque nel caso in cui il disturbo sia particolarmente fastidioso chiedere consiglio al proprio medico.
I movimenti bruschi, la tendenza a mantenere una posizione per lungo tempo (sia in piedi che seduti) o lo svolgimento di un lavoro pesante fisicamente, possono contribuire alla comparsa del disturbo. In genere il mal di schiena si risolve dopo il parto, quando il corpo ritorna all’assetto originario, il centro di gravità si sistema e il peso della mamma diminuisce. Il mal di schiena in gravidanza è sicuramente più difficile da gestire per le donne che ne soffrivano anche prima della dolce attesa. Esistono però dei rimedi che possono alleviare il fastidio.

Leggi anche: Settimo mese di gravidanza: curva glicemica, mal di schiena e valigia per il parto

foto schiena in gravidanza

Mal di schiena in gravidanza: i rimedi per prevenire il fastidio

Esistono dei rimedi per il mal di schiena in gravidanza, dei piccoli trucchetti, o norme di comportamento, che possono prevenire il disturbo. Ecco quali:

  • Controllo del il peso. La giusta alimentazione in gravidanza e uno stile di vita sano sono fondamentali per controllare l’aumento di peso che, nei nove mesi, si ripercuote inevitabilmente anche sulla colonna e può generare appunto il tanto odiato mal di schiena. Attenersi perciò alle linee guida del ginecologo per quanto riguarda i chili da prendere in gravidanza, e seguire la corretta dieta che il medico fornisce, è un passo importante per la salute della schiena.
  • Evitare i tacchi alti. L’aumento di peso in gravidanza e lo spostamento del baricentro portano la donna a cambiare la sua postura e trovare un nuovo equilibrio. Usare delle scarpe comode è perciò fondamentale per contribuire alla salute della schiena. Inoltre le scarpe basse possono prevenire anche eventuali cadute nei nove mesi.
  • Evitare gli sforzi. Una delle prime raccomandazioni del ginecologo a una donna in gravidanza è quella di evitare di sollevare pesi. Ridurre gli sforzi porta a un minor carico sulla schiena. Nei casi in cui il riposo non è possibile è buona regola piegare sempre le gambe quando si sollevano gli oggetti. In questo modo il peso sarà ripartito sui quadricipiti e non sulla schiena. Inoltre quando si portano delle buste, è bene distribuire il peso su entrambe le braccia.
  • Evitare movimenti bruschi. Scatti improvvisi, soprattutto quando ci si alza dalla sedia o dal letto andrebbero ridotti in gravidanza per non rischiare strappi o mal di schiena. Inoltre anche quando si sta sedute è bene usare delle sedie con lo schienale, in modo da sostenere la colonna.
  • Dormire sul fianco. Riposare in posizione supina in gravidanza è sconsigliato, il peso del pancione, oltre a gravare sugli organi interni, rendendo difficile la respirazione negli ultimi mesi di gestazione, comprimere anche la schiena. La posizione ottimale per dormire è quella di lato con un cuscino tra le gambe. Nel caso in cui si sceglie di dormire a pancia in su mettere un cuscino sotto le ginocchia per allentare la pressione sulla schiena. Anche la scelta del materasso giusto è fondamentale per prevenire il mal di schiena in gravidanza.

Leggi anche: Alimentazione in gravidanza: la dieta per evitare problemi al bambino

Donna in gravidanza

Il mal di schiena in gravidanza: lo sport, la guaina e i massaggi

Per prevenire il mal di schiena in gravidanza, o alleviare il dolore quando il fastidio sulla colonna è ormai in corso, può essere utile praticare dello sport. Il nuoto, lo yoga e la ginnastica dolce possono aiutare la futura mamma a tenere i muscoli in allenamento e abituarli a sostenere il peso del corpo che cresce. Vi sono dei corsi di acquagym organizzati appositamente per donne in gravidanza che sfruttano l’acqua proprio per consentire di non sentire il peso del corpo. Ovviamente prima di praticare sport in gravidanza è opportuno sentire il parere del medico e seguire le sue indicazioni.
Anche il partner può essere di aiuto contro il mal di schiena, praticando un leggero massaggio sulla zona dolente e permettendo alla futura mamma a rilassarsi. Lo stress infatti può contribuire ad alimentare la sensazione di mal di schiena in gravidanza. In alcuni casi, molte donne provano sollievo indossando delle guaine apposite per la gravidanza. Si tratta di fasce elastiche utili per sostenere l’utero che cresce e alleviare il carico sulla schiena, che si possono acquistare in farmacia o in sanitaria.
In basso un video sulla ginnastica dolce in gravidanza.

Leggi anche: Peso in gravidanza, aumento eccessivo: i rischi e la prevenzione

foto esercizi in gravidanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *