foto_mamma_61_anni

Diventa mamma a 61 anni: “Lo faccio per mio figlio, che è gay”

Nebraska, a 61 anni partorisce bimba per il figlio gay

Sta facendo il giro del mondo la storia di Cecile Eledge, diventata mamma alla matura età di 61 anni per il figlio, che è omosessuale. La donna, già madre di tre figli, ha parlato alla BBC dopo la nascita della piccola Uma Louise Dougherty Eledge, concepita in vitro: Cecile ha motivato questa scelta come il regalo fatto da una madre al figlio.

La storia

La storia proviene dal Nebraska. La bambina è stata data alla luce per poi affidarla al figlio di Cecile, Matthew, sposato con il compagno Elliott Dougherty. Si tratta della prima bimba al mondo concepita dalla “nonna”, visto che la coppia omosessuale temeva di non ottenere il permesso per adottare un bambino. Ecco perché la sessantunenne ha voluto fare un atto d’amore nei confronti del ragazzo, donando lui una figlia che altrimenti non avrebbe potuto avere.

foto_coppia_omosessuale
ARIEL PANOWICZ / HTTP://ARIELFRIED.COM/

La fecondazione

La fecondazione in vitro non è stata delle più semplici, ed ha coinvolto tutta la famiglia: Lea Yribe, la cognata di Matthew sorella di Elliott, ha infatti donato gli ovuli fecondati con lo sperma di Matthew. Poi Celine si è offerta di portare a termine la gravidanza, nonostante l’età matura.

Leggi anche: Diventa mamma a 62 anni: “L’importante è vedere mia figlia fino ai 18 anni”

Come hanno riferito i medici, è bastato che la donna assumesse degli estrogeni all’inizio della gravidanza, fino a quando la placenta non è stata in grado di produrli da soli.La signora Eledge ha parlato della gravidanza definendola normale, senza particolari complicanze. La donna ha solo accusato i sintomi tipici della nausea e del vomito in maniera più accentuata.

Leggi anche: Mamma a 14 anni, l’Inps le nega il Bonus Bebè: la storia

View this post on Instagram

I've been scrolling through these pictures non-stop ever since we received them last night, and I can't even believe this is real life. As most of you know, this year my sister underwent a surgery that allowed us to retrieve several of her eggs. Several healthy embryos were created out of those eggs. Then, Matthew's mother stepped forward and offered us the greatest gift of all. She offered to carry our baby for us. Our first daughter, being created in the womb of her grandmother. It has been such a beautiful journey. We are so incredibly grateful. I can't even begin to describe and capture all of the feelings I have looking at these images. What an honor it is to have these two women in our life. What a beautiful gift this has all been. We are so excited that Uma Louise will be joining us earth side here in a few weeks. I love her deeply and immensely already. Photographs by @arielpanowicz

A post shared by Elliot Dougherty (@ephemeral.elliot) on

Un gesto che divide

L’atto d’amore della donna nei confronti del figlio sta, inevitabilmente, dividendo l’opinione pubblica. Se c’è chi sostiene la scelta di Celine, c’è invece chi la critica aspramente, definendo il tutto contro natura. Non è stata risparmiata nemmeno la coppia di giovani, attaccati duramente anche con offese omofobe.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *