foto_abusi_sui_bambini

Casertano, ragazzina abusata per quattro anni: le rivelazioni shock

Orrore e sdegno nel Casertano

È una di quelle storie che si fatica anche a raccontare. Nel Casertano una ragazzina di tredici anni ha trovato il coraggio di confessare gli abusi e le violenze subite per quattro anni di seguito. Nella giornata di ieri infatti il Gip della Procura di Santa Maria Capua Vetere ha convalidato il fermo e ha disposto gli arresti domiciliari per Burlacu Costei, cittadino rumeno residente a Bellona, colpevole delle violenze.

La terribile storia

L’indagine dei carabinieri è scattata lo scorso 22 marzo. Quel giorno i genitori della ragazzina hanno sporto denuncia a nome della figlia dopo che l’adolescente ha trovato il coraggio di raccontare quanto subito. In particolare la giovane confessava che l’uomo, dal 2014 al 2018, l’avrebbe ripetutamente costretta a subire atti sessuali.

foto_abusi_minori

La denuncia dei Carabinieri e la testimonianza della giovane

Dopo la denuncia sporta dai genitori, i Carabinieri hanno voluto sentire anche la ragazza, che ha confermato quanto esposto dalla madre e dal padre, fornendo ulteriori dettagli estremamente importanti per ricostruire i fatti.

L’uomo è stato arrestato

Dopo aver raccolto la testimonianza della giovane, i Carabinieri hanno provveduto all’arresto dell’uomo romeno: gli uomini dell’arma, in particolare, sono entrati nella sua abitazione per perquisirla. Burclau risiede a Bellona, piccolo comune italiano di poco più di seimila anime nel casertano.

Leggi anche: Bimba di quattro anni violentata dal padre: sul cellulare i video degli abusi

foto_carabinieri

Non solo: i Carabinieri hanno anche sequestrato un sistema di registrazione per videosorveglianza nonché uno sfollagente telescopico in ferro, ragione per cui l’uomo dovrà anche rispondere del reato n. 110/1975 dell’articolo 4.

Tante, troppe storie analoghe

Purtroppo non si tratta né della prima né dell’ultima storia analoga: solo qualche giorno fa, un uomo veniva arrestato nel Catanese per assurdi ed incommentabili abusi ai danni della moglie, che costringeva non solo a prostituirsi ma anche ad atti sessuali col figlio.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *