foto_allergia

Bambini, attenzione al “Virus primaverile”: cos’è e come prevenirlo

“Virus primaverile: ecco perché prestare attenzione

La primavera è senz’altro la stagione più odiata da chi soffre di allergie. Col tempo però questo periodo dell’anno sta iniziando ad infastidire anche le mamme, che si ritrovano a fare i conti con i continui stati influenzali dei propri piccoli. Gli sbalzi di temperatura, le prime passeggiate all’aperto ed il vestiario più leggero possono, in questo senso, giocare brutti scherzi.

Attenzione al “virus primaverile”

Non a caso tra le prime cause di accesso al pronto soccorso pediatrico in questo periodo ci sono proprio le infezioni virali, che stanno colpendo sempre con maggiore frequenza i più piccoli. Dolori addominali, nausea, diarrea e anche vomito sono i sintomi più frequenti di quello che viene definito dagli esperti “virus primaverile”.

Leggi anche: Bagno bambini, le Paperelle di Gomma contengono Virus e Batteri

foto_allergia

Come prevenirlo

Prevenire questo tipo di infezione dovuta alla nuova stagione è assolutamente possibile. Gli esperti, in particolare, raccomandano di somministrare al piccolo sali minerali e di farli bere frequentemente acqua nell’ambito di una dieta equilibrata e mediterranea. Si tratta di piccole accortezze che però possono aiutare tanto, risultando anche determinanti.

Leggi anche: Virus intestinale e allattamento

Nei casi in cui il virus sia più persistente, dunque in presenza di crampi addominali, alcuni medici sono favorevoli anche alla somministrazione di antidolorifici, che però devono essere assolutamente evitati nei casi in cui il bambino sia troppo debilitato.

foto_allergia

Non “cancellare” il dolore con i farmaci

Quello che è importante è non “cancellare” il dolore dovuto al virus con i farmaci che, ovviamente, devono essere utilizzati con cautela e solo dopo aver consultato il pediatra di fiducia. Il virus primaverile è tanto diffuso quanto facile da prevenire: basta prestare le dovute accortezze e non esporre il l’infante a sbalzi di temperatura eccessivi che potrebbero giocare brutti scherzi.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *