foto Pinocchio naso

Pinocchio Disney: i segreti sul finale, il naso, la Fata Turchina e il Grillo

Storie per bambini: come è stato cambiato Pinocchio nel film Disney

Dalla favola per bambini di Collodi al film di animazione della Disney, il personaggio di Pinocchio ha subito una metamorfosi. Una trasformazione che forse non tutti conoscono e che ha permesso al burattino di legno, combinaguai e dispettoso del libro, di diventare un protagonista grazioso e amabile nel cartone animato. La storia delle avventure di Pinocchio nasconde segreti e curiosità che non tutti sanno, caratteristiche presenti nella favola originale che si sono perse poi nella versione Disney. La rilettura americana della fiaba per bambini ha addolcito il personaggio di Pinocchio, arricchendolo con caratteristiche divertenti e nascondendo alcune parti della storia.

Pinocchio: l’invenzione del naso nel film Disney

Il merito di Walt Disney è stato di rendere più appetibile la storia di Pinocchio, scrollando via dal personaggio gli elementi che potevano renderlo antipatico al pubblico e calcando la mano su caratteristiche divertenti. La prima licenza poetica del film Disney riguarda proprio il naso del simpatico burattino. Quel naso che si allunga ad ogni bugia, e svela le vere intenzioni di Pinocchio, non era così presente nella storia di Collodi. Nella versione dell’autore italiano il naso di Pinocchio si allunga in una sola occasione, a causa di una bugia. Nel resto del racconto di Collodi il corpo del burattino non subisce modifiche, salvo cadere nella farina ed essere cucinato. Walt Disney ha voluto mettere in risalto invece il dettaglio del naso di Pinocchio, facendolo allungare ad ogni bugia e in diverse scene del cartone, tanto da renderlo un tratto distintivo del personaggio.

Leggi anche: Pinocchio: la storia, il film Disney e le canzoni indimenticabili

foto Pinocchio con il grillo

Fiabe per bambini: il triste epilogo di Pinocchio nella favola di Collodi

La fiaba di Pinocchio risale al 1881, Collodi infatti ha pubblicato la storia a puntate su “Il giornale per bambini”, regalando a ogni uscita un capitolo con le peripezie della marionetta. Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino, questo è il titolo originario della favola, doveva finire in realtà in modo diverso rispetto alla storia che tutti conoscono. Il protagonista nato dalla mente di Collodi avrebbe dovuto avere un epilogo amaro, le sue intemperanze dovevano portarlo addirittura alla morte. È proprio così! La prima intenzione dell’autore era quella di terminare le avventure di Pinocchio con la truffa del Gatto e della Volpe e con l’impiccagione del bambino. In questo modo Collodi voleva lanciare un messaggio morale forte, punendo il burattino disubbidiente e credulone. In realtà i lettori dell’epoca non avevano gradito quel finale così duro, tanto da spingere Collodi a ripensare la storia, allungandola per dare il lieto fine che è poi stato ripreso nel film Disney.

Leggi anche: Biancaneve e i sette nani: la vera storia e le curiosità sulla strega

foto Pinocchio sigaro

Pinocchio Disney: come è stata trasformata la Fata Turchina del libro

La versione di Pinocchio della Disney ha apportato più di un cambiamento alla favola per bambini originale. Oltre a caratterizzare il protagonista con un naso sensibile alle bugie, la versione americana della fiaba ha cambiato anche alcuni personaggi. La Fata Turchina infatti nel libro di Collodi assumeva diverse forme, trasformandosi anche in un ragazzo. Dopo la truffa del Gatto e della Volpe, nelle avventure di Pinocchio, era un ragazzo dai capelli turchini a salvare il burattino legato a un albero. La Fata, nonostante le sue metamorfosi, resta comunque sempre riconoscibile nel libro, proprio per il colore azzurro dei suoi capelli. In più la Fata Turchina del film Disney ha perso anche i suoi aiutanti, presenti invece nella favola originale, ossia dei topini operosi, una lumaca e un barboncino. La figura della dolce fatina della fiaba non è stata però l’unica ad essere modificata da Walt Disney, anche il Grillo parlante ha subito un cambiamento.

Leggi anche: Biancaneve: curiosità sui sette nani e sul principe del film Disney

foto Pinocchio fata

Favola di Pinocchio: la verità sul Grillo parlante

Walt Disney ha voluto smussare anche un altro aspetto della storia di Pinocchio, dando un ruolo di spicco al Grillo parlante. Nel racconto di Collodi infatti il personaggio, che incarna la coscienza di Pinocchio, passa a miglior vita molto presto. Il burattino infatti con un colpo di mazza lo uccide all’inizio della storia, quando ancora si trova a casa di Geppetto e il Grillo sciorina la sua prima ramanzina. Collodi ha “salvato” però la coscienza di Pinocchio, consentendo al Grillo parlante di restare accanto alla marionetta in qualità di fantasma. Nel film Disney di Pinocchio, il simpatico animaletto verde non viene ucciso, al contrario segue il burattino in tutte le sue avventure, lo aiuta a tirarsi fuori dai guai, ma finisce spesso in trappola, come nella pancia della balena. A tal proposito Walt Disney ha inventato anche il cetaceo, in origine infatti Geppetto finiva divorato da uno squalo e non da una balena.
Tutti questi cambiamenti nella storia Le avventure di Pinocchio hanno portato addirittura il nipote di Collodi a chiedere al governo italiano di far causa alla Disney per aver stravolto troppo il racconto dello zio.

foto Pinocchio Grillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *