foto nausea

Nausea in gravidanza: i trucchi per sconfiggerla

Nausea gravidica: che cos’è, le cause e i rimedi

La nausea in gravidanza è purtroppo uno dei disturbi più fastidiosi e comuni delle gestanti. Questa tipica indisposizione è riscontrabile in circa 4 mamme su 5 e accompagna, solitamente, i primi tre mesi di gravidanza, con episodi di vomito, a volte anche frequenti. Le teorie intorno alle nausee gravidiche sono molte, si parla di diverse cause scatenanti, molti però sono i possibili rimedi, più o meno naturali e più o meno efficaci, che vengono consigliati dai medici, oppure  trasmessi da mamma a mamma.

Nausea mattutina in gravidanza, un mito da sfatare: le cause sono ormonali

La nausea gravidica non si presenta sempre nella stessa maniera: anche se molto spesso è un malessere mattutino, può essere avvertita in qualsiasi orario della giornata. I sintomi cambiano da mamma a mamma, c’è chi avverte solo un malore leggero, mentre altre gestanti arrivano perfino a fenomeni di vomito. Proprio per questa differenza di manifestazione del fenomeno nelle varie gestanti, la causa che scatena la nausea in gravidanza, mattutina o nell’arco dell’intera giornata, non è del tutto chiara.
L’ipotesi più avvalorata però è che il malore sia causato dal veloce aumento di ormoni del primo trimestre, soprattutto del valore beta hCG. Questo ormone viene prodotto durante la gravidanza e il suo livello nel sangue deve sempre crescere durante i primi tre mesi di gestazione, configurandosi proprio con un vero controllore dell’avanzamento della gravidanza stessa. Proprio da questi picchi di livello di ormone beta hCG nel sangue dei primi 3 mesi deriverebbe lo stato di nausea gravidica, una sorta di reazione del corpo della mamma ad una sostanza nuova.

Leggi anche: Nausea e vomito in gravidanza

foto la nausea

La nausea in gravidanza può far capire il sesso del nascituro?

Le teorie intorno alla nausea in gravidanza sono molto numerose. Una delle più comuni, e su cui fanno più affidamento le future mamme, è quella che lega la nausea gravidica al sesso del nascituro.
Il fatto che le sensazioni di nausea si manifestino in modo diverso da donna a donna viene spiegato spesso, ipotizzando che le stesse si verifichino in maniera differente se la mamma sta aspettando un maschietto o una femminuccia. La teoria più accredita è che le nausee si presentino in modo più violento se sta per arrivare una bambina. La Columbia University ha condotto una ricerca per cercare un fondamento a questa credenza diffusa. Ebbene è stato evidenziato che la teoria non era in errore. Il 56% delle donne che soffrivano di nausea nel primo trimestre di gravidanza, aspettavano infatti una bambina.

Leggi anche: Gravidanza: il sesso del nascituro influenza la saluta della mamma

foto fiocco rosa

Nausea in gravidanza cause: gli odori

Certamente la nausea può essere scatenata da diversi fattori, primi tra tutti gli odori. L’ipersensibilità agli odori è certamente uno degli effetti della gestazione e porta le mamme persino ad odiare dei profumi che prima amavano o ritenevano indifferenti.
Anche in questo caso, non c’è una regola generale che riguarda ogni mamma, perché non tutte hanno la stessa reazione di fronte a un profumo.
A tal proposito si parla anche della nausea come uno strumento evolutivo, per assicurare la sopravvivenza della specie, in quanto il disturbo, terrebbe lontane le future mamme da cibi pericolosi ed altre situazioni da evitare. Solitamente i cibi che danno maggiormente fastidio alle gestanti sono: il pesce, la carne, le uova e il caffè. Tra gli altri odori, i più temuti sono: la benzina, il sudore, il fumo, il cibo per animali, le vernici e le sostanze chimiche. In generale tutti i profumi più intensi sono sconsigliabili, perché potrebbero creare sensazioni di nausea. Quindi, il primo consiglio per ogni futura mamma è, evitare odori fastidiosi o troppo forti.

Leggi anche: Odori in gravidanza: perché cambiano durante i nove mesi

foto gravidanza

Cause della nausea in gravidanza: il movimento

Le donne in gravidanza spesso avvertono le nausee mentre si trovano su di un mezzo di trasporto, questo perchè il movimento acuisce la normale sensazione di nausea e, quindi, viaggiare in gravidanza può trasformarsi in un incubo. Il rimedio in questo caso consiste nell’evitare lunghi spostamenti o cercare di intraprenderli sono negli orari in cui, solitamente, non si avverte questo disturbo. Si consiglia di scegliere principalmente il treno per muoversi, perché è possibile alzarsi e camminare, l’ambiente non è ristretto e si evitano buche e colpi. Anche l’aereo, può essere una valida alternativa, mentre l’auto e i mezzi pubblici su gomme potrebbero portare a sensazioni di nausea e vomito. Inoltre, la posizione seduta, comprimendo lo stomaco, influisce sul presentarsi di questo fastidio. Da evitare la scelta della nave, che già di per sé può portare mal di mare e in gravidanza potrebbe acuire il senso di nausea.

Leggi anche: Le 6 cose che danno più fastidio ad una donna incinta

foto aereo gravidanza

Nausea in gravidanza rimedi: i comportamenti da seguire

La nausea gravidica è un fenomeno difficile da gestire e sconfiggere, si possono però intraprendere delle azioni atte a porre un po’ di rimedio al fastidio.
I consigli sono tanti, ad esempio, dopo aver mangiato è meglio non sdraiarsi o stare troppo sedute, largo invece alle passeggiate all’aria aperta. Le camminate aiutano, inoltre, a livello psicologico, a distrarsi e non pensare alla nausea.
Infine esistono in commercio anche dei braccialetti anti-nausea, che sfruttano i principi dell’agopuntura. Il bracciale esercita una pressione su di un punto focale secondo la digitopressione, che, se stimolato, porterebbe proprio il beneficio di calmare la nausea.

Leggi anche: Nausea gravidica: cause e rimedi

foto cibi gravidanza

Zenzero in gravidanza: i rimedi naturali contro la nausea

Come rimedi naturali contro la nausea gravidica, ha dimostrato effetti benefici lo zenzero. Questa erba viene da sempre utilizzata dalla cultura orientale come rimedio per molti disturbi, tra cui le nausee. Recenti studi hanno dimostrato che i suoi principi attivi aiutano la digestione e hanno anche effetti depuranti e drenanti, ideali in gravidanza. Ma i benefici non si fermano qui, lo zenzero è un antidolorifico naturale, è anche per questo può aiutare le donne in dolce attesa, che non possono assumere farmaci. Lo zenzero in gravidanza può essere assunto, per esempio, sotto forma di una buonissima tisana, accompagnato dal limone, camomilla o finocchio. In commercio esiste anche sotto forma di barrette o compresse. Può essere inoltre consumato in polvere all’interno di frullati, yogurt, latte o addirittura su pesce e verdure.
Stessi benefici si potranno avere da una tisana di menta piperita. Anche l’essenza di limone può essere utilizzata per calmare un po’ la sensazione di nausea, in questo caso basta annusare qualche goccia della sostanza.
Molte donne provano sollievo anche bevendo acqua o bevande gassate, che aiutando la digestione, affievoliscono il malessere. Lo stesso effetto calmante sulla nausea in gravidanza può essere portato da prodotti a base di bicarbonato.

Leggi anche: Zenzero in gravidanza per nausea: benefici e controindicazioni

foto zenzero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *