addilyn tidwell

Usa, bimba di 3 mesi maltrattata lotta per la vita: ha fratture al cervello

Usa, bimba di 3 mesi maltrattata dai genitori

Ha solo tre mesi la piccola Addilyn, e sta combattendo tra la vita e la morte. La bimba è ricoverata in coma farmacologico presso il Vanderbilt University Medical Center di Nashville, nel Tennessee, negli Stati Uniti. La bimba si trova in condizioni pietose a causa dei genitori, che l’hanno picchiata e maltrattata fino quasi ad ucciderla. I genitori della piccola, che secondo gli inquirenti l’avrebbero ridotta in quelle condizioni assurde, sono finiti in carcere. Il padre della bimba, Michael Fisher, ha trenta anni ed è accusato di tentato omicidio. La mamma della piccola, Brooklyn Tidwell, ha ventisette anni: secondo la polizia, la donna non avrebbe fatto nulla per salvare sua figlia, e inoltre l’avrebbe trascurata fino quasi a ucciderla.

Leggi anche: Neonata muore mentre dorme con i genitori: i due erano ubriachi

La bimba ha fratture cervello e ad altri organi interni

Come hanno spiegato i media locali, la piccola Addilyn Tidwell è arrivata in ospedale in condizioni davvero pietose. La piccola ha subito diverse fratture e danni al cervello e ad altri organi interni vitali.

Leggi anche: Mamma mette la vodka nel biberon del figlio di 8 mesi: il piccolo muore

Sarebbero stati propri i genitori a chiamare i soccorsi per le condizioni della figlia. Una volta arrivata in casa un’ambulanza, anche le forze dell’ordine si sono recate nell’abitazione, dove hanno arrestato i due genitori. Per il padre la cauzione è fissata a 500.000 dollari, mentre a 50.000 quella per la madre.

Come hanno spiegato i media locali, alla coppia erano già stati tolti due figli avuti prima di Addilyn.

addilyn tidwell genitori

Leggi anche: Russia, nonni ubriachi buttano nel fuoco il nipotino di 11 mesi

La piccola starebbe leggermente meglio

Fortunatamente, nonostante le condizioni disperate nelle quali la bimba è arrivata in ospedale, la piccola è riuscita a sopravvivere, anche se ancora è in coma farmacologico. Come spiegano fonti locali, nonostante le gravi ferite, adesso Addilyn starebbe leggermente meglio, anche se ancora non è fuori pericolo. Per sostenere le spese mediche per la piccola, negli Stati Uniti è stata creata una pagina GoFundMe chiamata “Hope for Addilyn”. Quando la bimba si sarà rimessa in forma, bisognerà capire a chi affidarla. Al momento una zia sta combattendo per ottenere la custodia della bambina.

Questa bambina merita una famiglia amorevole che le darà amore incondizionato ogni singolo giorno, per il resto della sua vita

hanno scritto sulla pagina Hope for Addilyn.

tennessee bimba 3 mesi maltrattata

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *