Papà in sala parto: stringersi la mano allevia i dolori del parto

Stringere la mano può aiutare a sentire meno dolore

Come sopportare il dolore del parto? Una risposta c’è. Uno studio dichiara che la presenza del papà in sala parto ha i suoi effetti benefici: infatti, stringere la mano alla compagna durante il parto diminuirebbe la percezione del dolore. Ebbene sì: le donne in sala parto accompagnate dai futuri papà soffrirebbero di meno. Ecco spiegato il perchè.

Papà in sala parto

Tanti sono i futuri papà che decidono di voler assistere al parto per sostenere la propria compagna con enorme coraggio e determinazione. Proprio il sostegno in questa circostanza è fondamentale per una donna. Uno studio, infatti, dichiara che stringere la mano della futura mamma in sala parto l’aiuterebbe a sentire meno dolore. In questi casi la presenza di chi si ama può aiutare a sopportare il malessere fisico.

LEGGI ANCHE: Uomini in sala parto

Lo studio

Lo studio è stato condotto presso l’Università del Colorado, di Haifa e di Parigi e successivamente pubblicato sulla rivista scientifica Proceeding of the National Academy of Sciences of the United States of America. I ricercatori hanno analizzato diversi casi in cui le donne che stavano soffrendo erano state accompagnate dai loro uomini: alcuni di loro stringevano le mani alle compagne, altri erano solo seduti vicino ed altri ancora si trovavano proprio in un’altra stanza.

I risultati dello studio

I risultati dello studio hanno dimostrato che il contatto di chi si ama diventa un forte analgesico. In altre parole le donne che stringevano la mano al proprio compagno avevano una percezione del dolore dimezzata rispetto alle altre. In questi casi gli uomini si dimostravano perfino più empatici ed erano in grado di descrivere meglio di altri come la propria donna aveva vissuto il dolore.

Perchè si percepisce meno dolore?

La scienza ha delle spiegazioni sul perchè la donna che stringe la mano di chi ama durante il parto senta meno dolore. Per prima cosa il contatto rilascia delle sostanze chimiche nel cervello che alleviano il dolore percepito. E poi è stata rilevata una sincronizzazione dei battiti cardiaci e delle onde cerebrali nella coppia proprio mentre si stringevano la mano. Tutto questo darebbe un perchè all’effetto analgesico del “tenersi la mano”

LEGGI ANCHE: Superare la paura del parto? Ecco come.

Sono un'educatrice per l'infanzia. Adoro i bambini ed il loro fantastico mondo. Lavoro attualmente in un asilo nido ed ho ampia esperienza nel campo dell'animazione e dei servizi ricreativi in generale. Pronta per iniziare anche quest'avventura con Passione Mamma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *