foto neonato con ciuccio attaccato con scotch

Neonato con ciuccio attaccato con lo scotch. L’inchiesta

Russia, neonato legato in culla con lo scotch: il video choc

Una notizia raccapricciante arriva dalla Russia. In base quanto riportato su Il Messaggero, sembrerebbe che un neonato prematuro, di appena 12 settimane ricoverato in un ospedale russo, il Republican Perinatal Centre Khadi Ugurchiev, sia stato trovato legato nella culla e con il ciuccio attaccato con lo scotch. Nel video choc, visibile in basso, si può osservare il bimbo nel lettino del nosocomio che si lamenta con il nastro adesivo sulla bocca, che tiene appunto il ciuccio. Il piccolo dal filmato appare legato alla culla con delle fascette bianche che tengono il ciuccio, mentre piange. Un’immagine che ha scioccato l’opinione pubblica e sollevato il mondo del web. Sul caso sono al momento in corso le indagini delle forze dell’ordine. Anche l’ospedale russo avrebbe avviato un’inchiesta interna.

Neonato prematuro trovato legato con lo scotch sulla bocca: le indagini

Il video del bebè con il ciuccio attaccato alla bocca con il nastro adesivo ha scioccato tutti. La Polizia ha aperto un’indagine sulla vicenda che al momento sarebbe ancora in corso, con l’obiettivo di capire chi è il responsabile di un simile gesto. L’ospedale russo in cui il bimbo è ricoverato si è dichiarato estraneo al fatto e ha aperto un’inchiesta interna per capire come sia potuta accadere una cosa simile. In base quanto riportato dal giornale russo Moskovsky Komsomolets una donna avrebbe ammesso di essere la responsabile del terribile gesto. Manca tuttavia la conferma ufficiale da parte delle forze dell’ordine.

Leggi anche: Mette la vodka nel biberon del figlio di 8 mesi: il piccolo muore poco dopo

Neonato trovato legato alla culla: il racconto dell’ospedale

In merito alla vicenda del neonato legato alla culla, sembrerebbe che i responsabili dell’ospedale russo dove si sono svolti i fatti, il Republican Perinatal Centre Khadi Ugurchiev, abbiano dichiarato che l’infermiera del reparto sarebbe stata assente per 3-5 minuti. In quel breve lasso di tempo si sarebbero svolti i fatti. Il medico a capo del nosocomio russo ha asserito in merito alla vicenda:

Le riprese non hanno causato danni fisici al piccolo, ma di sicuro danni morali.

Il fatto sarebbe avvenuto anche durante la breve assenza della mamma del piccolo che sarebbe in genere sempre insieme al figlio. Resta ancora ignoto il nome di chi ha attaccato il ciuccio con lo scotch sul viso del piccolo.

Leggi anche: Puglia, bambini disabili torturati dalle educatrici: in 4 arrestate

foto neonato ciuccio legato

Questo articolo è stato verificato con:

  • https://www.ilmessaggero.it/mondo/neonato_culla_legato_ciuccio_fermato_scotch_video-4217395.html
  • https://www.universomamma.it/neonato-legato-e-con-il-ciuccio-fissato-dallo-scotch-il-filmato-indigna-video/?fbclid=IwAR000dTRiEaus8jJzDcrWivux7GTXKHzUFjsN31IsAbn_AjkNWmDADQSp0U

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *