foto_brianna

Malata di tumore rifiutò le cure per far nascere il bimbo: morti entrambi

Il dramma

Il suo unico desiderio era quello di vedere nascere il figlio. Un sogno talmente forte, che l’ha spinta anche a rimandare le cure per la leucemia, malattia che le era stata diagnosticata durante i primissimi mesi di gravidanza. Brianna, giovane mamma di diciannove anni, ha perso la vita pochi giorno dopo aver messo al mondo il piccolo Kyden, deceduto invece dopo nemmeno due settimane.

La storia

Brianna, giovane originaria di Sidney, in Australia, aveva scoperto di avere una forma grave e rara di leucemia alla diciassettesima settimana di gravidanza. A quel punto, i dottori la misero davanti ad un bivio: curarsi, rinunciando a mettere al mondo suo figlio, oppure rischiare la vita pur di portare a termine la gestazione.

Leggi anche: Diventare mamma con la leucemia? Novità sulla ricerca

foto_mamma_brianna_kylen

La ragazza non se lo è fatto ripetere due volte, scegliendo di proseguire con la gravidanza e ritardare il trattamento per la cura del cancro. Eppure, c’è stato qualcosa che è andato storto: la donna, intorno al sesto mese, ha iniziato a soffrire di dolori lancinanti e febbre altissima, rendendo indispensabile dare alla luce il figlio con novanta giorni di anticipo grazie ad un cesareo d’emergenza

Il figlio è morto dopo dodici giorni

Kyden, questo il nome del piccolo, è morto dopo appena 12 giorni di vita per colpa di un’infezione allo stomaco.

Quei 12 giorni che ho potuto trascorrere con il mio bambino Kyden, tenendolo in braccio, contando le dita dei piedi e le dita e parlando con lui come ho fatto quando era nella mia pancia. erano così speciali, sono stati i migliori 12 giorni della mia vita

raccontava la donna al Daily Mail tempo fa.

foto_ospedale

Leggi anche: Postano la foto della figlia sull’altalena e scoprono che è malata: la storia

Il tragico epilogo</h2

Repentinamente, le condizioni di Brianna sono peggiorate, tanto da rendere vano anche un possibile trapianto di midollo osseo donato dal fratello. La ragazza è morta pochi giorni dopo il figlio dato alla luce, cedendo alla malattia.

Non trovo neanche le parole, non riesco a pensare senza piangere

ha detto sua sorella Kourt a Yahoo7.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *