foto Alex

Alex Maria Montresor sta bene: il trapianto è riuscito

Alessandro Maria Montresor lascerà l’ospedale dopo il trapianto

Un sospiro di sollievo per i genitori di Alessandro Maria Montresor e per quanti in questi mesi hanno sperato per la guarigione del piccolo. Il bambino di 21 mesi, che vive a Londra e ha genitori italiani, affetto da una malattia genetica rara, ha reagito bene al trapianto di cellule staminali emopoietiche del padre. A distanza di un mese dall’intervento, effettuato precisamente il 20 dicembre scorso all’Ospedale Bambino Gesù di Roma, i medici hanno sottolineato che il piccolo non ha avuto episodi di infezioni o rigetto, che in questi casi rappresentano la complicazione maggiore. Un risultato che fa ben sperare per il futuro del bambino. La scorsa settimana è stata sospesa la somministrazione del farmaco salvavita che serviva a regolare le reazioni del sistema immunitario del bimbo. Presto il piccolo Alex potrà perciò lasciare l’ospedale romano, continuando a sottoporsi a controlli periodici.

Il piccolo Alex Maria si è ripreso e tornerà a casa

Alex Maria dovrà continuare a sottoporsi a dei controlli periodici dopo il trapianto che sembra essere perfettamente riuscito e non ha provocato complicazioni. Il bambino dovrà continuare a recarsi in ospedale con una cadenza settimanale. In controlli in Day Hospital si allungheranno poi con il tempo. Il direttore del Dipartimento di Oncoematologia e Terapia Cellulare e Genetica, Franco Locatelli, ha commentato con queste parole il successo del trapianto e il percorso che dovrà fare il piccolo Alex:

Nelle prossime settimane andrà monitorato il completamento il processo di ricostituzione immunologica e il persistere di un attecchimento completo delle cellule paterne.

Il dottore ha ribadito tutta la felicità del personale medico dell’ospedale Bambino Gesù di Roma per i risultati ottenuti.

Leggi anche: Bambina rischia di soffocare per una caramella, ora è salva

foto ospedale Bambino Gesù

Alex Maria Montresor: la storia del bimbo affetto da una rara malattia genetica

La storia di Alex Maria Montresor aveva commosso l’Italia e dato il via a una gara di solidarietà lo scorso novembre. I genitori del bambino di 21 mesi, affetto da una malattia genetica rara, avevano lanciato un appello alla comunità per trovare un donatore compatibile. Lo scorso dicembre il bimbo è stato sottoposto a un trapianto di midollo da genitore. Oggi la notizia che il piccolo Alex sta bene e presto potrà tornare a casa.

Leggi anche: Mette la vodka nel biberon del figlio di 8 mesi: il piccolo muore poco dopo

foto Alex Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *