foto_mamma_russia

Madre tenta il suicidio con la figlia: nonna cerca di salvarle ma muore con loro

Dramma in Russia: la tragica storia

Russia sotto shock per quanto successo a Glazov, città sita nella parte settentrionale della Repubblica Autonoma dell’Udmurtia. Una mamma ha tentato il suicidio gettandosi dal dodicesimo piano del palazzo con la figlioletta in braccio; nel tentativo di salvarle, è morta con loro anche la nonna della piccola.

I fatti

Anna Portsenko, di trentacinque anni, ha prima portato la figlia Vika – di soli otto anni – in cima ad un condominio della città. Poi, l’ha presa in braccio e si è buttata nel vuoto. La nonna della piccola, nonché madre di Anna, non appena si è accorta delle tragiche intenzioni della figlia è salita disperatamente sul tetto nel tentativo di farle cambiare idea. Ma è stato tutto inutile.

foto_russia_mamma

Nel tentativo di salvare la figlia e la nipote, muore anche lei

Stando a quanto si apprende dal Mirror, che cita fonti locali, la nonna della bimba (Elena, di cinquantacinque anni), avrebbe allungato la mano per afferrare quella della nipotina proprio nel momento in cui Anna si stava buttando di sotto. Ecco perché anche la nonna è rimasta coinvolta nel dramma, scaraventata a terra insieme alla figlia e alla bimba.

Leggi anche: Prende figlio di un’amica in braccio, ma il piccolo cade e muore: uomo si uccide per i sensi di colpa

I corpi sono stati ritrovati dai passanti e dai residenti del condominio, che hanno immediatamente chiamato i soccorsi, anche se tutto è stato inutile. Mamma, nonna e nipote sarebbero morte sul colpo.

foto_vika

La possibile motivazione

Una fonte anonima vicina alla famiglia, avrebbe dichiarato ai giornali locali che a spingere la donna al drammatico gesto sarebbero stati i rapporti pessimi con i suoceri e con il marito: dopo la nascita della piccola Vika, infatti, la relazione col padre della bimba sarebbe entrata fortemente in crisi anche a causa causa dei genitori di lui che non l’avrebbero ritenuta una buona madre. Ora è in corso un’inchiesta volta ad accertare le dinamiche della tragedia.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *