congedo di maternità

Congedo di maternità, al lavoro fino ai 9 mesi

Congedo di maternità, si cambia: tutte le novità

La Manovra è quasi in via di definizione: il Governo sta lavorando a tutti gli emendamenti, tra i quali uno per il Congedo di maternità. Tante sono infatti le novità che riguardano la maternità introdotte nella manovra. Tra queste appunto anche un emendamento della Lega che va a modificare il Congedo di maternità. Anche per le neomamme lavoratrici ci saranno dunque delle novità. Ecco quali sono.

Leggi anche: Congedo parentale: giusto il licenziamento se il papà non sta con il figlio

Mamme a lavoro fino ai 9 mesi: ecco perché e come

Le mamme che vorranno potranno rimanere a lavoro fino al nono mese di gravidanza. Ovviamente l’intero periodo di cui avrebbero dovuto godere prima sarà trasferito a dopo il parto. Infatti il periodo di astensione dal lavoro sarà di 5 mesi e sarà usufruibile dalle mamme dopo aver partorito. Le donne potranno dunque rimanere di più a casa con il loro bebè appena nato. Questo è quanto previsto da un emendamento della Lega dedicato appunto al tema del congedo di maternità e approvato dalla commissione Bilancio della Camera.

Questo nuovo sistema viene proposto come alternativa all’attuale congedo di maternità, che impone invece l’obbligo di astensione, da uno a due mesi, prima della nascita del bambino.

maternità

Leggi anche: Congedo parentale, in Italia solo 1 papà su 5 lo conosce e ne usufruisce

A lavoro fino al nono mese, ma solo con certificato medico

Per poter lavorare fino al nono mese c’è bisogno ovviamente di un certificato medico: la mamma infatti deve essere in grado di rimanere sul luogo di lavoro fino al termine della gravidanza senza il rischio che la vita del neonato sia in pericolo.

Le donne che si sentono quindi in salute e che, sotto consiglio del medico, possono rimanere a lavoro (sempre se ovviamente non fanno un lavoro che richiede forza fisica e sforzi eccessivi), potranno farlo fino al nono mese, per poi avere cinque mesi da passare a casa con il proprio bebè.

congedo maternità

Congedo parentale, novità anche per i papà lavoratori

Le novità non si limitano solo al congedo di maternità. In commissione di Bilancio della Camera è stato infatti approvato anche un emendamento alla manovra che proroga il congedo obbligatorio per i neo papà, allungandolo da 4 a 5 giorni. Dopo la nascita del proprio figlio dunque anche i papà potranno godersi il bebè per 5 giorni.

Questo articolo è stato verificato con:

  • https://www.corriere.it/politica/18_dicembre_05/manovra-le-donne-potranno-lavorare-fino-parto-ef71c72e-f87a-11e8-95fd-6a8b22868d97.shtml?refresh_ce-cp

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *