foto_bimbo_davanti_tv

Bonus TV 2019: cos’è e come funziona

Bonus TV 2019

Tra i tanti bonus previsti nell’attuale Legge di Bilancio c’è anche quello rivolto a tutti coloro che saranno costretti a cambiare la loro televisione per adeguarsi al passaggio al nuovo digitale terrestre di seconda generazione. A tal proposito c’è una novità importante: il Governo ha infatti aumentato di ben 51 milioni di euro il fondo per l’agevolazione, chiamato Bonus TV.

Cos’è e come funziona

Il Bonus TV nasce al fine di facilitare il passaggio e l’adeguamento dei televisori alla nuova tecnologia tv DVB T2, e cioè i nuovi decoder per il digitale terrestre. Si tratta di un contributo economico che servirà a coprire, almeno in parte, i costi che le famiglie italiane saranno obbligate a sostenere.

Leggi anche: Bonus asilo nido 2019: requisiti, novità e scadenze per fare domanda

foto_tv_bambini

Con la nuova Legge di Bilancio, il fondo è dunque aumentato da 100 a 151 milioni. Al momento però, non è ancora chiaro se si tratterà di una detrazione fiscale per l’acquisto di una nuova televisione o di un rimborso spese.

La “nuova rivoluzione” della TV

Ma perché serve una nuova televisione adattabile al digitale terrestre? Forse non tutti sapete che dal 1 luglio del 2022, a dieci anni di distanza dalla “prima rivoluzione”, ce ne sarà un’altra che coinvolgerà tutti gli apparecchi televisivi.

foto_bambini_televisione

A partire da questa data, i vecchi digitali terrestri non riceveranno più segnale: per vedere la tv, dunque, sarà necessario cambiare la televisione. Ovviamente non tutti i televisori saranno da sostituire, anche perché la maggior parte degli apparecchi di nuova generazione ha già il digitale terrestre 2.0, indicato con la sigla DVB-T2.

Leggi anche: Bonus figli a carico: ecco cosa cambia nel 2019

La prima cosa dare, prima di richiedere eventualmente il Bonus, è dunque controllare se è necessario o meno cambiare la vostra tv. Esistono poi degli altri requisiti per poter usufruire dell’agevolazione, che inizialmente sarà rivolta solo agli Over75 con un reddito inferiore agli ottomila euro. Spetterà al Governo ora perfezionare e definire il decreto per tale sussidio. Seguiranno aggiornamenti.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *