foto_tonsille

Togliere le tonsille? Inutile per sette bambini su otto

Togliere le tonsille

Togliere le tonsille? Assolutamente inutile in sette casi su otto. È questa la conclusione a cui sono giunti i ricercatori della University of Birmingham, che hanno evidenziato come molti bambini hanno subito la tonsillectomia, cioè l’intervento di rimozione delle tonsille, inutilmente.

La ricerca

Lo studio è stato pubblicato sul British Journal of General Practice. Sono stati analizzati i dati riferiti a quasi due milioni di bambini del Regno Unito di età compresa tra i 0 ed i 15 anni. I piccoli che erano stati sottoposti a tonsillectomia sono stati identificati dalle cartelle cliniche elettroniche tra il 2005 ed il 2016, sulle quali vi erano registrati i mal di gola, la frequenza e la gravità degli stessi, ma anche il numero di volte in cui il piccolo era stato affetto da febbre, da stomatite aftosa e così via.

Leggi anche: Meningite scambiata per tonsillite: neonato rischia di morire

foto_tosse_grassa

I risultati

Ne è emerso che su 18.271 bambini sottoposti a tonsillectomia solo poco più di duemila bambini, pari all’11,7%, era in possesso di una cartella clinica tale da giustificare l’intervento di rimozione delle tonsille. Il 12,4% degli infanti avevano registrato mediamente cinque tonsilliti in un anno. Il 44,7% da due a quattro, il restante 9,9% solo una tonsillite in dodici mesi.

Le parole dell’esperto

Uno degli autori dell’importante studio, Tom Marshall, ha spiegato che:

In molti bambini che avevano subito la tonsillectomia le infiammazioni alla gola non erano tali da giustificare il trattamento e, dall’altro lato, che molti bambini che erano stati colpiti da frequenti infezioni alla gola non erano stati invece sottoposti a intervento.

Le conclusioni

Per concludere, i ricercatori hanno evidenziato che nel Regno Unito solo la minima parte dei bambini è stata sottoposta all’intervento di rimozione dei bambini perché effettivamente necessario: sette piccoli su otto che lo fanno (32.500 su 37.000 l’anno) probabilmente non ne traggono beneficio.

foto_tosse_bambino

Leggi anche: L’aerosol per tosse e raffreddore nei bambini è inutile: lo dicono i pediatri

In Italia

In Italia le indicazioni del Ministero della Salute e dell’Istituto superiore di Sanità consigliano l’intervento di tonsillectomia solo qualora le tonsilliti si ripetano, nel corso dell’anno, almeno cinque o sei volte.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *