ospedale bambino

Neonato malato lasciato dalla mamma in ospedale: i medici lo adottano

Bari, il neonato nasce malato e la mamma lo abbandona in ospedale

Soli 40 giorni ha il bambino che a Bari è stato abbandonato dai genitori in ospedale. Il piccolo, nato malato a causa di una grave patologia metabolica, è stato lasciato dalla mamma e dal papà nel reparto di pediatria dove era ricoverato. I genitori di origini romene hanno lasciato la struttura per andarsene e non tornare più. Il piccolo però non è rimasto solo: a prendersi cura di lui ci hanno infatti pensato i medici e gli infermieri della pediatria dell’ospedale Giovanni XXIII di Bari. Nel reparto infatti si è scatenata fin da subito una gara di solidarietà per non lasciarlo solo un attimo.

Leggi anche: Bari, bimbo abbandonato perché ha la sindrome di down

Il neonato, nato lo scorso 24 settembre, ha una grave malattia metabolica

Il piccolo è nato lo scorso 24 settembre a Taranto. I medici subito si sono accorti che il neonato aveva qualche problema di salute. Dopo pochissimi giorni dalla nascita infatti il bebè è stato trasferito all’ospedale Giovanni XXIII di Bari, dove è stato sottoposto accertamenti. I medici hanno capito che il neonato aveva la leucinosi, una patologia metabolica, e un problema cardiaco.

Fino a pochi giorni fa i genitori erano con lui nel reparto di malattie metaboliche dell’ospedale pugliese, ma poi sono andati via e non hanno più fatto ritorno. L’ospedale ha segnalato il caso alle autorità competenti, ai servizi sociali e alle forze dell’ordine. Da quel giorno in reparto si è scatenata una gara di solidarietà per curare il piccolo nel modo migliore possibile, nonostante la malattia e l’abbandono dei genitori.

bambino in ospedale

Leggi anche: Mamma abbandona la figlia in cantina: colpa della depressione post partum

Il piccolo è stato adottato da medici e infermieri del reparto

Stando a quanto riportano fonti interne all’ospedale, i genitori del bimbo sono una giovane coppia di romeni. La mamma e il papà del bimbo non sono in grado di mantenere economicamente il neonato, soprattutto considerata la grave malattia che lo affligge e che purtroppo lo costringerà ad avere una vita limitata sotto molti aspetti. Non manca comunque l’affetto al piccolo, che è stato “adottato” dal reparto.

Leggi anche: Come la legge tutela i bambini abbandonati

Gli operatori sanitari sono arrivati a fare persino doppi turni per far sì che il bimbo non rimanesse solo. A loro si sono uniti alcuni volontari che si sono attivati portando abiti, pannolini e altro. La storia in pochissimo tempo ha fatto il giro dei social e proprio grazie alla rete tanti sono i gesti di solidarietà fatti nei confronti del piccolo.

Questo articolo è stato verificato con:

  • https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/il-neonato-e-malato-la-mamma-lo-abbandona-adottato-da-medici-e-infermieri_3174494-201802a.shtml?fbclid=IwAR2T2QFB4Dmxwf3eoJ_beT9108gh2zHXP_mEH6eVcosT8IcMV_yv8-AyveE
  • https://bari.repubblica.it/cronaca/2018/11/12/news/bari_neonato_gravemente_malato_abbandonato_in_ospedale_gara_di_solidarieta_-211433741/

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *