legge di bilancio

Legge di bilancio, quali sono i bonus che nel 2019 non ci saranno

Bonus bebè e altri: quali sussidi non sono nella Legge di Bilancio

Il 2019 è alle porte e il Governo sta lavorando alla Legge di Bilancio per il nuovo anno. A dicembre verrà infatti approvato il bilancio per il 2019 che conterrà tutte le spese che nel nuovo anno verranno sostenute dallo Stato, compresi tutti i sussidi che potranno essere richiesti dai genitori. Attualmente nella Legge di Bilancio 2018 non sono presenti molti bonus che negli anni passati i genitori hanno potuto richiedere. Quali sono questi bonus? I genitori dovranno per sempre dire addio a questi sussidi? Ecco tutte le novità sui bonus relativi alla maternità.

Leggi anche: Bonus ristrutturazione 2018: come chiederlo entro fine anno

Bonus bebè

Il bonus bebè non è attualmente presente nella Legge di Bilancio. Il Governo infatti non lo ha inserito nella manovra, ma preso qualcosa potrebbe cambiare. Come ha spiegato il ministro della famiglia Fontana, il Governo sta lavorando ad un nuovo emendamento che reinserirebbe il sussidio tra i bonus richiedibili.

Sul cosiddetto bonus bebè è in predisposizione un emendamento governativo. Il precedente Governo l’aveva prevista come misura a termine, destinata a cessare alla fine di quest’anno. La misura ha richiesto una più attenta verifica sulla sua operatività ed efficacia, all’esito della quale si è deciso di presentare, sin dalla Camera, un emendamento governativo che miri a tenere conto, e a superare, talune inefficienze che erano emerse nella precedente versione.

ha dichiarato il ministro Fontana.

bonus bebè

Leggi anche: Bonus bebè anche alle mamme straniere

Congedo di paternità obbligatorio

Il ministro per la Famiglia Lorenzo Fontana ha assicurato anche che presto verrà presentato un emendamento governativo alla Camera che punta a prorogare il congedo di paternità obbligatorio per il 2019. In realtà a sfruttare la misura sono meno della metà dei neo-padri.

Voucher babysitter

Anche il voucher babysitter sembra che subirà delle modifiche. Questa misura riconosce un contributo mensile pari a massimo 600 euro per un periodo non superiore a sei mesi. Questo sussidio non è presente nella Legge di Bilancio.

Bonus nido e bonus mamma

Dovrebbe restare invece in vigore il bonus nido, finanziato fino al 2020, e il bonus mamma domani di 800 euro.

Leggi anche: Bonus cultura a rischio nel 2019

Vari fondi

Verranno rifinanziate anche alcune manovre come il fondo per le non autosufficienze, il fondo per i caregiver, per le politiche giovanili e quello per le politiche sociali e il nuovo fondo per il trasporto degli alunni disabili. Alcuni tra questi fondi però attendono ancora un decreto attuativo: tra questi vi è il fondo per la natalità, che non è ancora operativo nonostante sia stato istituito con la Legge di Bilancio per il 2017. Questo fondo prevede prestiti a tasso controllato fino a 10mila euro per chi ha figli di massimo tre anni e ha un’importante copertura finanziaria. Il fondo, secondo la Consap che lo gestirà, diventerà operativo entro fine anno.

bonus mamma domani

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *