nomi femminili

Nomi femminili: i più diffusi in Italia nel 2018

Nomi femminili: i più diffusi in Italia

Ogni anno in Italia nascono in media 470.000 bambini, di cui circa la metà sono femminucce. I genitori iniziano a fantasticare sul sesso del bambino da quando questo è solo un puntino nella pancia della mamma. La domanda che più attanaglia la mente dei genitori è proprio il nome da dare al nascituro: si inizia così a fare mille ipotesi, che poi prendono forma nel momento in cui si sa il sesso. In Italia ci sono nomi diffusi molto negli ultimi anni: sembra infatti esserci una passione per dei nomi rispetto ad altri. Ma quali sono i nomi femminili più scelti dai genitori italiani nel 2018?

Nomi femminili italiani: dalla prima alla terza posizione

Alle prime tre posizioni dei nomi italiani femminili più diffusi nel 2018 si attestano Sofia, Aurora e Giulia. Questi tre nomi, molto amati dai genitori italiani, hanno significati e origini molto particolari e interessanti. Ecco cosa bisogna sapere su questi nomi da bambina.

1) Sofia. Al primo posto c’è, ormai da molti anni, il nome Sofia. Questo nome ha origini greche e vuol dire “Sapienza”. Proprio così infatti si chiamava la dea della saggezza greca. L’onomastico delle bimbe che si chiamano Sofia si festeggia il 30 settembre, giorno si commemora la martire a Roma sotto Traiano.

2) Aurora. Al secondo posto si posiziona il nome Aurora. Questo bellissimo nome ha origini latine: deriva infatti da “Ausel”, la divinità del sole. L’aurora nel linguaggio comune è infatti l’alba di un nuovo giorno, le prime luci del mattino… Insomma, è un nome davvero speciale. L’onomastico si può festeggiare il 20 ottobre o il 7 dicembre.

3) Giulia. Il bellissimo nome Giulia deriva dal latino “Iulia” e significa “appartenente alla gens Iulia”, e vuol dire “sacro a Giove”. L’onomastico si festeggia il 22 marzo in memoria della martire della Corsica e deriva dal latino Iulia o Julia, ovvero la forma femminile del cognomen romano Iulius.

nomi femminili italiani

Nomi femminili 2018: dalla quarta alla sesta posizione

In quarta, quinta e sesta posizione seguono altri nomi femminili italiani molto belli: Emma, Giorgia e Martina. Ma qual è il significato dei nomi così amati dai genitori? E quando si festeggia l’onomastico delle bimbe che si chiamano così?

4) Emma. Il nome che si trova alla quarta posizione in classifica è sempre più in voga negli ultimi anni tra i genitori. Emma deriva dal germanico: tutti i nomi iniziavano con “Ermen” che vuol dire “valoroso”. Le bimbe con questo nome possono festeggiare il loro onomastico in varie date: il 19 aprile in onore di sant’Emma di Sassonia, il 29 giugno in onore di sant’Emma di Gurk, fondatrice di alcuni monasteri benedettini in Austria, oppure il 3 dicembre, giorno di sant’Emma di Lesum, una nobildonna e benefattrice.

5) Giorgia. Il nome Giorgia, posizionato quinto nella classifica dei nomi femminili più diffusi in Italia, deriva dall’ebraico e vuol dire “contadino”. L’onomastico si festeggia il 15 febbraio, giorno di San Giorgio, protettore di cavalieri e lattai, che ha liberato dalla bocca del drago una principessa.

6) Martina. Il nome Martina ha origini latine e fa riferimento al dio romano della guerra Marte. Questo termine vuol dire “dedicata a Marte”. Chi si chiama Martina festeggia l’onomastico il 30 gennaio in onore di santa Martina, diaconessa martire a Roma sotto Alessandro Severo.

nomi femminili 2018

Nomi italiani femminili: dalla settima alla decima posizione

Nelle ultime posizioni, precisamente alla settima, ottava, nona e decima, ci sono i nomi italiani Alice, Greta, Ginevra e Chiara. Questi nomi da femmina hanno significati molto belli, che nella maggior parte dei casi rappresentano a pieno chi si chiama così. Ecco allora il significato dei nomi e quando si festeggia l’onomastico.

7) Alice. Il nome Alice, negli ultimi anni sempre più diffuso, è di origini francesi e deriva da Aliz oppure Aallis e vuol dire “di nobile stirpe”. Alcuni studiosi fanno risalire l’origine del nome al greco antico Halykos, che significa “acqua salata, marina”. L’onomastico si festeggia il 15 giugno, giorno di santa Aleide di Schaerbeek morta nel 1250.

8) Greta. Il nome Greta è un ipocoristico di Margherita: con il tempo i due nomi si sono divisi. Il nome deriva dal greco antico e viene associato proprio al fiore dal quale deriva, anche se letteralmente significa “perla”. L’onomastico si festeggia il 22 febbraio, ovvero a santa Margherita, oppure il 16 novembre.

9) Ginevra. Il nome Ginevra deriva dal gallese Gwenhwyfar, e vuol dire “spirito puro”. Questo nome, da sempre utilizzato nei Paesi anglosassoni, negli ultimi anni si è diffuso in Italia. Non esistono sante chiamate Ginevra, quindi l’onomastico si festeggia l’1 novembre, il giorno di Ognissanti.

10) Chiara. Il nome Chiara deriva dall’aggettivo latino claurus, che significa “chiaro, luminoso”. Chi porta questo nome, che si è posizionato al decimo posto tra i più diffusi in Italia, festeggia l’onomastico l’11 agosto, giorno di santa Chiara d’Assisi.

nomi femminili particolari

Questo articolo è stato verificato con:

  • https://donna.fanpage.it/da-sofia-ad-alice-i-nomi-per-bambine-piu-diffusi-del-2018-ecco-i-loro-significati/

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *