detrazioni spese scolastiche

Detrazioni spese scolastiche 2018: cosa c’è da sapere

Detrazioni spese scolastiche

Dopo ogni estate ricomincia l’incubo dei bambini, la scuola, e quello dei genitori… Le spese per acquistare libri, quaderni, penne, corsi e chi più ne ha più ne metta! Per molte famiglie la spesa scolastica dei libri, dei corsi e di tutto ciò occorre comprare per mandare i propri figli a scuola, è molto pesante da sostenere. Detrarre dalle tasse le spese scolastiche occorse per acquistare determinati beni e servizi ai propri figli è però possibile, ma non tutti i genitori ne sono a conoscenza. Come si fa a richiedere il rimborso spese scolastiche?

Spese scolastiche detraibili

Secondo un’indagine dell’Osservatorio mensile di Findomestic, realizzata in collaborazione con Doxa, le detrazioni per le spese scolastiche sono al 19%. Il 41% degli intervistati non sa però di aver diritto a queste agevolazioni fiscali mentre l’8% sceglie volontariamente di non beneficiarne.

Bisogna innanzitutto dire che per detrarre le spese scolastiche bisogna conservare tutte le ricevute e i documenti che dimostrino di aver acquistato i prodotti e servizi. Tutte le ricevute andranno consegnate al CAF.

spese scolastiche

Leggi anche: Materiale scolastico, aumentano i prezzi

Detrazione spese scolastiche

Per il 2018 è prevista una detrazione del 19% su un tetto massimo di 786€. Per il 2019 il tetto salirà a 800€.

1) Le spese di iscrizione per le scuole private;
2) Tasse a titolo di iscrizione e frequenza, compresi i contributi volontari;
3) La mensa e gli eventuali servizi integrativi di assistenza alla mensa;
4) I servizi di pre e post scuola;
5) Le spese per le gite;
6) L’assicurazione scolastica
7) I corsi di lingua, teatro, ecc. svolti anche al di fuori dell’istituto, a patto che si tratti di corsi richiesti dalla scuola.

Non sono detraibili le spese sostenute per l’acquisto di libri e per il materiale di cartoleria, che, realmente, sono quelle più ingenti per le famiglie italiane.

Leggi anche: Bonus figli a carico: cos’è

Spese scolastiche

Quali sono i documenti da conservare per poterle eventualmente presentare all’Agenzia delle Entrate?

Per poter richiedere le detrazioni bisogna presentare la ricevuta del pagamento con bollettino postale o bonifico per il servizio mensa. Occorre invece un certificato con l’indicazione del relativo importo in caso si paghi con contanti o bancomat o si acquistino i buoni mensa in formato cartaceo e elettronico.

Serve poi la ricevuta del versamento per le spese pagate alla segreteria della scuola.

Se invece si tratta di gite o corsi, bisogna consegnare la ricevuta ma anche la copia della delibera scolastica che ha previsto l’attività integrativa.

detrazioni spese scolastiche 2018

Leggi anche: Bonus cultura a rischio; ecco perché

Rimborso spese scolastiche

A partire dal 2018 i genitori di studenti con diagnosi di disturbo specifico dell’apprendimento (DSA) potranno detrarre le spese sostenute. A questi genitori viene riconosciuta la detrazione del 19% sull’acquisto di strumenti che occorrono per l’apprendimento dei propri figli e per i sussidi tecnici, senza alcun tetto di spesa. Il sussidio è valido fino al compimento della scuola superiore.

Per poter detrarre le spese è necessario conservare sia la ricevuta della spesa ma anche il certificato medico che attesi il collegamento tra i sussidi acquistati e il disturbo diagnosticato.

Possono inoltre essere detratte le spese per i corsi sportivi. Le detrazioni sono al 19% su un tetto massimo di spesa pari a 210 euro. I figli devono avere età compresa tra 5 e 18 anni. In quali casi è possibile usufruire di questo beneficio?

1) Attività sportiva svolta presso associazioni sportive, ovvero, società ed associazioni sportive dilettantistiche che nella propria denominazione sociale presentano la specifica denominazione di ADS, Associazione dilettantistica sociale;
2) Attività sportiva eseguita presso palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica dilettantistica.

rimborso spese scolastiche

Questo articolo è stato verificato con:

  • https://www.guidafisco.it/aumento-detrazione-spese-scolastiche-nuove-soglie-importo-1749
  • https://www.guidafisco.it/spese-deducibili-dichiarazione-redditi-868
  • https://www.lavoroediritti.com/fisco-tasse/spese-detraibili-730

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *