parto cesareo

Bimba nasce tetraplegica per cesareo sbagliato: risarcimento da 5 milioni

I medici sbagliano il cesareo, la bimba nasce tetraplegica

Era il dicembre 2008 quando Eleonora Gavazzeni è venuta alla luce. La piccola fin dalla nascita è tetraplegica e ipovedente. I medici hanno infatti ritardato il cesareo, che invece era necessario da giorni perché la donna era diabetica e perché il feto mostrava segni di sofferenza. Quando la bimba, il 2 dicembre 2008, è nata, i medici hanno compreso di aver commesso un errore, e da quel momento è iniziato per la famiglia un lungo calvario dovuto sia alle condizioni della piccola, sia alla lunga battaglia legale. Adesso, 10 anni dopo, la famiglia è riuscita finalmente ad ottenere giustizia.

Leggi anche: Catania, i medici ritardano un cesareo: il bimbo nasce con gravi problemi

Alla famiglia è stato riconosciuto un rinascimento di 5 milioni

Il Tribunale di Rovigo, nella sezione civile, ha dato ragione alla famiglia della piccola. A Eleonora spettano 4 milioni e 693 mila euro di risarcimento a carico dell’Ulss di Rovigo e di due ginecologhe, Dina Paola Cisotto e Cristina Dibello. Le due sono ritenute responsabili in egual misura delle lesioni all’integrità fisica della bimba.
Alla mamma di Eleonora, Benedetta Carminati, spettano invece 402.000 euro di risarcimento.

Leggi anche: Fanno il cesareo in ritardo, il neonato muore: madre chiede chiustizia

La sentenza è immediatamente esecutiva ma potrà essere appellata. Il direttore generale dell’Ulss, Fernando Antonio Compostella, ha dichiarato:

Attendiamo di studiare la sentenza per decidere il da farsi, cioè se eventualmente ricorrere.

cesareo

I soldi serviranno alla famiglia per pagare l’assistenza

I quasi 5 milioni serviranno alla famiglia per pagare l’assistenza della quale Eleonora ha bisogno, 24 ore su 24.
La bimba ha passato i suoi 10 anni di vita entrando e uscendo dall’ospedale. In questi lunghi anni la piccola è stata sottoposta a tantissimi interventi chirurgici. Eleonora è in continuo stato di tensione muscolare e i medici devono continuamente tagliare i tendini.

Leggi anche: Tre dottoresse ritardano il cesareo per non lavorare oltre il turno: indagate

La famiglia, dopo 10 anni, finalmente sorride

Siamo soddisfatti dopo 10 anni di poter continuare a curare come si deve nostra figlia e di poter acquistare una casa adatta alle sue esigenze.

ha dichiarato il padre della bimba. Felicità anche per l’avvocato della famiglia, Mario Cicchetti, che aveva chiesto un risarcimento da 30 milioni per tenere viva l’attenzione su questo processo. In realtà il legale si è detto molto soddisfatto:

Soddisfazione massima, questa difesa ritiene che non ci siano i presupposti minimi per appellare questa pronuncia. Io non prenderò una lira da questa vicenda, è una soddisfazione umana prima e professionale dopo.

taglio cesareo

Questo articolo è stato verificato con:

  • https://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/parto_cesareo_sbagliato_nasce_tetraplegica_m140-3986094.html
  • https://ilgazzettino.it/nordest/rovigo/parto_ospedale_rovigo_gavazzeni_risarcimento_causa-3984439.html
  • https://www.ilrestodelcarlino.it/rovigo/cronaca/bimba-nata-tetraplegica-1.4193189

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *