Materiale scolastico: aumentano i prezzi. Previsti 1000 euro a studente

Materiale scolastico: 1000 euro a studente

Terminate le vacanze, le famiglie italiane devono fare i conti con l’acquisto del materiale scolastico. Si prevede una “stangata” per la spesa di libri, zaino, astuccio, diario e tutto ciò che occorre per la scuola. Infatti, a settembre si stima una spesa di 1000 euro a causa dell’aumento dei prezzi. Come risparmiare? Ecco alcuni consigli.

LEGGI ANCHE: Consigli per la scelta dello zaino

Conto salato per il materiale scolastico

bonus 18 anni

Quando inizia la scuola? Non manca molto, le vacanze sono finite e settembre è alle porte. Questo significa che è partita la corsa per l’acquisto di tutto ciò che serve per iniziare al meglio l’anno scolastico. Libri, zaino, quaderni, diario e tanto tanto altro. In supermercati e cartolibrerie è già comparso di tutto e di più. Ma occhio alla spesa! Secondo le associazioni dei consumatori si prevede una spesa di 500 euro a studente per l’acquisto del materiale scolastico. Questa cifra però può raggiungere anche i 1000 euro se si considera anche l’acquisto dei testi scolastici. Dunque quest’anno si registra un aumento dei prezzi. Il Codacons, infatti, dichiara che si stima un aumento del 2,6% rispetto a due anni fa.

LEGGI ANCHE: Quando inizia la scuola? Ecco le date regione per regione

Prezzi in aumento per la scuola

Quest’anno dunque i prezzi per il materiale scolastico sono aumentati.
Uno zaino può raggiungere i 100 euro, un astuccio anche i 40, per non parlare poi della spesa per diario e quaderni. Questo se ovviamente si vogliono seguire le tendenze, la moda del momento. I ragazzi richiedono le griffe più richieste, in particolare quelle legate alla propria squadra del cuore.

I bambini invece preferiscono i cartoni animati: quindi zaini dei super-eroi per i maschietti e zaini delle principesse per le femminucce.
Ma qualcosa si può fare per evitare di spendere molto ed abbattere le spese. Come risparmiare? Ecco dei semplici consigli.

Consigli per il risparmio

1. Acquistare in cartolibreria costa di più. I supermercati sono più convenienti: ormai si trova di tutto ed i prezzi sono più contenuti. Per non parlare poi dell’acquisto sul web dove è possibile confrontare i prezzi, scegliere il più basso ed approfittare della consegna a casa.

2. Fare a meno delle griffe. Scegliere di non seguire la moda aiuta a risparmiare. Esistono prodotti low cost che pur non avendo un marchio importante sono comunque ottimi e di qualità.
3. Non attendere settembre per affrontare la spesa del “corredo scolastico”. Decidere di acquistare il materiale prima di partire per le vacanze è un’ottima strategia, soprattutto per chi intende trovare libri di testo usati.
4. Comprare l’essenziale ed attendere l’inizio della scuola per evitare di comprare cose inutili. Gli insegnanti daranno le giuste indicazioni.

Quindi mamme occhio alla spesa e buon anno scolastico a tutti!

Sono un'educatrice per l'infanzia. Adoro i bambini ed il loro fantastico mondo. Lavoro attualmente in un asilo nido ed ho ampia esperienza nel campo dell'animazione e dei servizi ricreativi in generale. Pronta per iniziare anche quest'avventura con Passione Mamma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *