Giochi per bambini: come cambiano i gusti da 1 a 6 anni

Giochi per bambini

Il bambino cresce e cambia gusti ed interessi. Ecco dunque che un gioco prima divertente dopo un pò può risultare troppo semplice e noioso. Tutto dipende dall’età, dalle capacità e dalle competenze raggiunte dal bambino. Dunque quali sono i giochi per bambini adatti alla loro età? Come cambiano con la crescita?. Nei primi 6 anni di vita tante sono le conquiste raggiunte e tanti i giochi da sperimentare: scopriamoli.

Gioco: ad ogni età il suo

foto_bambini_gioco
Il bambino vive in un mondo fatto di giochi. Nel suo regno, grazie soprattutto ai sensi, riesce ad esplorare l’ambiente che gli circonda e di scoprire le cose. Di fronte ad un oggetto il bambino, fin da quando è molto piccolo, si pone delle domande perché vuole capire a cosa servono e come funzionano. Dunque esplorando, gli oggetti diventano per lui dei giochi. Ma man mano che poi cresce, il bambino acquisisce delle capacità, i suoi gusti cambiano e preferisce giochi diversi. Ad ogni età il suo gioco. Maria Montessori diceva:

Il gioco è il lavoro del bambino.

I giochi per bambini piccoli non vanno mai sminuiti perchè sono una cosa seria. Il giovo aiuta il bambino a crescere, a socializzare, ad affrontare problemi ed a diventare sempre più autonomo.

Vediamo come le attività e i giocattoli cambiano con la crescita, ricordando però che non esistono tappe standard e che ogni bambino cresce nel rispetto dei propri tempi.

LEGGI ANCHE: Le più belle attività Montessori per bambini

Giochi per bambini di 1 anno

Camminare su due piedi a quest’età è possibile e come. I bambini parlano con un vocabolario non ricchissimo di parole, ma riescono a farsi capire. Lo svezzamento è completato ed il bambino riesce anche ad avvicinare da solo il cibo alla bocca. Adora lanciare le cose e smontarle.
I giochetti per bambini di questa età? I più indicati sono quelli manipolativi, infatti, il bambino più pasticcia, più si diverte. Invece, i giocattoli più adatti sono i pupazzi, le costruzioni morbide, le macchinine, ma anche giochi musicali e tavoli da lavoro adatti alla loro età. A quest’età i bambini continuano a mettere in bocca qualsiasi cosa, dunque è bene che non giochino con giocattoli fatti da piccole parti, facilmente ingeribili.

Giochi per bambini di 2 anni

I bambini a 2 anni sanno camminare abbastanza bene: corrono, saltano e salgono le scale aggrappandosi alla ringhiera. Questa è una fase in cui il bambino è molto attivo e dice spesso di no. Il suo vocabolario si arricchisce sempre di più e riesce ad esprimersi meglio. Adora condividere le esperienze e quindi cerca un compagno con cui iniziare i primi giochi in due. Ma capita anche che il bambino fa i capricci o litiga con l’amico proprio per il giocattolo.
Può inoltre passare da un’attività all’altra dopo pochi minuti ma allo stesso tempo può ripetere la stessa cosa più volte. A quest’età adora giocare con la palla: lanciarla, afferrarla e calciarla.

Triciclo bimbo: questa è l’età giusta per iniziare, passando magari prima dal triciclo a piedi e poi al triciclo con pedali.
A 2 anni, il bambino non sa ancora disegnare ma si diverte a scarabocchiare.

Giochi per bambini di 3 anni

gioco dottore

I 3 anni sono una tappa importante della crescita di un bambino. È un periodo di grandi conquiste: si impara a stare meglio con gli altri, si è più autonomi, indipendenti e soprattutto si è pronti per iniziare l’esperienza dell’asilo. Il bambino a quest’età riesce ad esprimersi con il disegno (anche se è molto semplice), ama colorare ed ascoltare storie. Può modellare la plastilina o il pongo: ottimo gioco per bambini da fare in casa.

giochi bambini 4 anni

Può sperimentare anche i colori a dita. I giochi iniziano ad essere più complessi e basati su delle regole ben precise da rispettare. Ad esempio il bambino sa giocare a nascondino, a un due tre stella o ad altri giochi di gruppo. È inoltre iniziato il gioco del “facciamo finta che…” dove i bambini fingono di essere qualcuno e trasformano gli oggetti con l’immaginazione. Immaginano ad esempio che una scatola sia una casa o che una bambola possa essere una bambina di cui prendersi cura. Ma giocano anche con i puzzle, i lego, i libri da colorare e non solo.
A 3 anni può essere già usata la bicicletta con rotelle laterali.

foto_andare_in_bici

LEGGI ANCHE: Quando è giusto togliere le rotelle in bicicletta

Giochi per bambini di 4 e 5 anni

Il bambino ha una buona proprietà del linguaggio ed è sempre più socievole. A scuola raggiunge delle competenze, iniziando attività di pre-srittura e pre-calcolo.
foto_disegno
Quindi può scrivere le prime paroline, il suo nome e sa riconoscere i numeri. I suoi disegni sono sempre meno astratti, più completi ed adora gli album da colorare. Giochi all’aperto per bambini di quest’età? L’intramontabile bicicletta, ma anche lo skateboard, il monopattino ed i pattini. Ha ormai una certa coordinazione motoria e quindi si diverte in giochi di movimento più complessi.

Il bambino inizia a collezionare figurine, carte da gioco, personaggi di ogni tipo e con essi inventa giochi di fantasia. I giocattoli migliori, infatti, per bambini di 4 e 5 anni sono spesso semplici ma che non mettono alcun freno alla loro immaginazione.

Giochi per bambini di 6 anni

I 6 anni sono una tappa importante: il bambino sta per abbandonare la scuola dell’infanzia per intraprendere un nuovo percorso. Si sente dunque più “grande” e certi giochi non sono più divertenti come prima.
Adesso il gioco deve essere stimolante, creativo perchè lo aiuta a crescere, a gestire le emozioni e ad imparare che si può anche perdere qualche volta. Via libera a bambole, personaggi, super-eroi, ma anche a carte e giochi da tavolo.
I bambini di 6 anni, infatti, adorano i loro primi giochi di società imparando a rispettare regole e turni di gioco.

Questo perchè a questa età riescono a concentrarsi molto più di prima. Ed inoltre poichè sono in grado di tagliare, incollare e dipingere con svariate tecniche, adorano impegnarsi in attività più impegnative e molto creative. Quindi gli si può proporre di costruire una casa delle bambole con materiali da riciclo come scatole, stoffe, tappi. Si tratta di giochi gratis e molto stimolanti. Come ad esempio: realizzare un libro, un fumetto, un diario segreto o decorare una scatola.

Sono un'educatrice per l'infanzia. Adoro i bambini ed il loro fantastico mondo. Lavoro attualmente in un asilo nido ed ho ampia esperienza nel campo dell'animazione e dei servizi ricreativi in generale. Pronta per iniziare anche quest'avventura con Passione Mamma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *