gelosia del primogenito

Figli, il primogenito è il “cocco” di casa: lo dice la scienza

Esiste un figlio preferito

Inutile negare e mentire, il figlio “speciale” esiste ed è il primogenito di casa. A suggerirlo è l’ennesimo studio svolto a riguardo, che ha sottolineato come le mamme non si comportano allo stesso modo con i figli, anzi! Ecco la scoperta a cui sono giunti gli autori della ricerca pubblicata sulla rivista Social Development.

fratelli minori

Lo studio

I ricercatori dell’Istituto nazionale per la salute e lo sviluppo del bambino (NICHD) hanno condotto l’indagine tenendo in considerazione 55 mamme. Le hanno poi osservate mentre interagivano con il primo figlio e con il secondo figlio all’età di 20 mesi . In questo modo il confronto sarebbe stato il più corretto ed equilibrato possibile.

foto_fratelli

Le scoperte dei ricercatori

Se i secondogeniti tendevano ad essere più socievoli ed emotivamente disponibili all’interazione, i primi apparivano invece più timidi e distaccati, ma abbondavano in attenzioni genitoriali. La conclusione a cui si è giunti non solo sottolineano le differenze tra primo e secondo figlio, ma anche il modo diverso in cui la mamma si pone col primogenito e con il figlio più piccolo.

La mamma è diversa con il primogenito: il motivo

Sarà l’ansia, lo stringere per la prima volta tra le braccia una creatura o semplicemente l’eccitazione, fatto sta che una mamma con il primo figlio è più premurosa rispetto a quanto lo è con il secondo che, suo malgrado, si ritrova ad indossare spesso vestiti già usati dal fratello maggiore, a camminare sul suo passeggino e a giocare con i suoi bambolotti.

Le conclusioni

Questo non significa avere dei favoritismi o delle preferenze: i ricercatori infatti parlano di differenze nelle modalità d’approccio e nel tempo passato dalla mamma insieme ai figli che, dalla loro, risentono di questa “differenza” di trattamento. I primogeniti infatti, anche cresciuti, tendono a rimanere più legati ed emotivamente vicini alla mamma rispetto ai secondogeniti.

I figli più piccoli allora sono meno importanti? Assolutamente no, anzi: il secondogenito cambia la vita di ogni mamma, arricchendola ancor di più.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *